Le Leonesse convincono da subito: 6 a 0 contro la Vittorio Veneto

0

Per la prima giornata di campionato il tecnico Bertolini deve rinunciare a diversi elementi usciti malconci dalla vittoriosa trasferta di Liverpool, infermeria piena difatti con Marchitelli, Rosucci e D’Adda neanche convocate, Tarenzi in panchina in caso di necessità e Alborghetti in campo nonostante un ginocchio non a posto. Esordio quindi in serie A per Lenzini, con Serturini che rileva la squalificata Bonansea e Cernoia che si sposta in mezzo con Eusebio e Alborghetti; avversario il neopromosso Vittorio Veneto che deve fare a meno di Zandomenichi.

LA PARTITA

Primo tempo giocato quasi solo ed esclusivamente ad una porta con il Brescia che già al terzo minuto sfiora il vantaggio con Serturini: l’esterna rientra sul destro al limite dell’area piccola e va alla conclusione con il portiere ospite che respinge in due tempi. Il Vittorio Veneto al 6’ costruisce l’unica occasione da rete del primo tempo con Mella che crossa dalla destra per l’accorrente De Martin, ma il colpo di testa di quest’ultima termina a lato. Le biancoblu controllano il gioco e soprattutto con Serturini riescono a trovare varchi per andare al tiro. Al 12’ sul cross di Alborghetti dalla destra è anticipata in angolo proprio Serturini che al 19’ porta in vantaggio il Brescia su suggerimento di Girelli, brava a servire un pallone in profondità sulla corsa all’esterna che al limite salta la diretta marcatrice e di piatto destro supera Reginato. Due minuti dopo il Brescia avrebbe con Sabatino l’occasione per raddoppiare immediatamente, ma sul rinvio errato di Reginato l’attaccante si fa parare, dal limite dell’area piccola, il tiro. Linari ci prova al 35’ su punizione dalla trequarti, ma il pallone esce di poco sopra la traversa, mentre al 38’ Cernoia trova Girelli che di esterno destro anticipa l’uscita del portiere siglando il 2-0. Prima dell’intervallo altra occasione per Girelli, su sponda di Sabatino, ma il tiro dal limite si spegne a lato. La ripresa si apre con la spettacolare rete di Eusebio che, conquistato il pallone su un rinvio sbagliato di Perin, calcia di prima intenzione in porta dai trenta metri sorprendendo il portiere ospite. Al 13’ ci prova da fuori Alborghetti, Reginato devia in angolo, ma sugli sviluppi del corner di Cernoia Sabatino anticipa tutti sul primo palo segnando il 4-0. Bertolini richiama in panchina l’acciaccata Alborghetti dando spazio alla giovane Mele, mentre al 20’ un tiro da fuori di Girelli termina di poco alto sulla traversa. Ancora Girelli al 22’ con un colpo di testa sul secondo palo che viene respinto sulla linea da Da Re, il pallone giunge poi a Cernoia che dai venticinque metri lascia partire un fendente indirizzato nell’angolino basso destro che batte Reginato. Le biancoblu potrebbe arrotondare ulteriormente al 27’ quando Cernoia lancia Serturini abile nell’anticipare Reginato in uscita disperata, ma il tiro dell’attaccante a porta vuota esce di poco alto sulla traversa; l’esterna si rifà subito dopo sfruttando un mal posizionamento difensivo del Vittorio Veneto su cross di Girelli dalla destra segnando così il 6-0. Ultimo sussulto, dopo che Bertolini regala l’esordio in serie A a Ghisi e poi sostituisce Sabatino con Martani, al 43’ con un bel tiro da fuori di Girelli su cui vola a deviare in angolo Reginato.

Comments

comments

LEAVE A REPLY