Rapinatore seriale inseguito e fermato da un passante: 48enne in carcere

0
Bsnews whatsapp

E’ servito l’intervento di una volante della Polizia e il coraggio di un passante per arrestare il rapinatore seriale che ieri in via Gramsci ha seminato il panico. La prima denuncia di furto è arrivata da un 29enne di origine marocchina che era appena stata scippata. Pochi minuti dopo altra richiesta di aiuto in via Gramsci da parte di una 31enne italiana che raccontava di essere stata rapinata, probabilmente dallo stesso uomo.

Una volante si trovava poco distante da lì e si è messa alla ricerca del rapinatore, che però era già stato fermato da un passante che, dopo aver assistito al secondo scippo ha inseguito il rapinatore riuscendo a raggiungerlo e fermarlo. Si è scoperto essere Davide Bonelli, 48enne di origine mantovana, da anni residente con la madre in città. Proprio l’anziana madre ha rifiutato di ospitare il figlio agli arresti domiciliari. L’uomo è quindi rimasto in carcere.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. figuriamoci se qualcuno non la mette sulla nazionalità. siete proprio ossessionati, cavolo. perchè avete così paura di mischiarvi? meltingpot

  2. allora non mettiamola sulla nazionalità/provenie nza/origine (che tanto va di moda), mettiamola sulla probabilità: quante probabilità ci sono che un’evento di cronaca come questo (scippo, rapina, furto, spaccio, taccheggio, ecc.) veda protagonista uno dei tuoi amici meltin’ pottari?

  3. Appunto, non bastano già i nostri delinquenti, vogliamo anche i criminali dall’estero (tra l’altro molto più furbi perché non si fanno beccare tanto facilmente).

  4. Chi usa il termine – risorsa- é offensivo verso i tanti immigrati onesti, che sono effettivamente risorse per tutti. Non c’é distinzione tra italiani e stranieri, ma onesti e disonesti. Come anche la notizia dimostra.

RISPONDI