Desenzano, oltre 10mila persone per i mattoncini Lego in Castello

0
Bsnews whatsapp

La “cittadella” Lego allestita nel castello di Desenzano del Garda nel fine settimana del 24 e 25 ottobre ha richiamato circa 12mila persone, provenienti anche dalle vicine province. Oltre 5.500 visitatori nella sola giornata di sabato e ancora di più durante la domenica, grazie anche al meteo favorevole e all’ingresso gratuito.

“Mattoncini in castello”, evento organizzato dal Comune di Desenzano (Assessorato alla Cultura) in collaborazione con l’Associazione Desenzano Sviluppo Turistico e Cremona Bricks, ha riunito centinaia di famiglie e fatto sgranare gli occhi ai più piccoli, tra migliaia di pezzi coloratissimi, diorami di piccole e grandi dimensioni e uno spazio gioco – allestito in una tensostruttura nel cortile interno – in cui i bambini hanno potuto costruire in libertà navicelle spaziali, missili e altre creazioni, che partecipano al concorso ideato da Cremona Briks con premiazione questo martedì 27 ottobre.

Nello spazio ludico, in qualità di hostess, sono state coinvolte anche una decina di studentesse dell’Istituto Bazoli-Polo di Desenzano. Tanti i “plastici” in mostra nelle sale del castello, ispirati ai più diversi temi: pirati, stadio, Egizi, Star Wars, città e trenini vintage con pezzi originali anni ’60 e ’70 e un super diorama di 2 x 6,6 metri a tema medievale, ambientato in una rocca del 1200 con tanto di torri, mura merlate e draghi. Migliaia di oggetti da collezione tra omini, macchinine, astronavi, imbarcazioni, vegetazione e accessori vari.

«Ci ho sempre giocato e non ho mai smesso – dichiara Ugo Carminati, avvocato di professione e fondatore dell’associazione Cremona Bricks –. Superata la fase in cui le costruzioni erano un passatempo, mi sono dedicato ad allargare la collezione e subito dopo a promuovere eventi, condividendo la passione con molti amici, collaboratori ed espositori (una quarantina presenti a Desenzano)». Espositori e collezionisti da tutta Italia si sono dati appuntamento nel castello desenzanese, lo scorso week end, mettendo in mostra le loro collezioni e facendo tornare tutti quanti un po’ bambini. «Siamo molto soddisfatti del successo di questa iniziativa – afferma l’assessore alla Cultura Antonella Soccini – e ringraziamo l’Associazione Desenzano Sviluppo Turistico, gli albergatori e Cremona Bricks per l’ottima collaborazione. Ci fa piacere che molti cittadini abbiano potuto riscoprire un castello accogliente e “a misura di famiglia” e che questa manifestazione abbia contribuito a valorizzare la nostra città». «Continua l’impegno dell’amministrazione comunale nel promuovere eventi che mettono la famiglia al centro – evidenzia il sindaco Rosa Leso – proponendo animazione e laboratori per i più piccoli, come avverrà anche nella manifestazione “Magico Halloween” il prossimo sabato o, più avanti, con la tradizionale festa di Santa Lucia».

Il Comune di Desenzano dà appuntamento alle famiglie in castello, il prossimo sabato 31 ottobre. Il percorso podistico serale aperto a tutti sarà preceduto da giochi, animazione e musica a tema “Magico Halloween”. Sabato pomeriggio ci sarà la “Caccia al mistero… per superare la paura”, con la possibilità per i bambini dai 6 anni in su di partecipare in gruppo, su prenotazione, ogni mezzora dalle 18 alle 19 e dalle 20.30 alle 21.30. (I posti sono limitati; è necessario iscriversi chiamando lo 030.9994214 o scrivendo a sport@comune.desenzano.brescia.it). Un artista di strada straordinario, “Tarek Drago Mangiafuoco”, farà fuoco e fiamme dalla sua carrozzina (alle 18.30, 21 e 22.30) e poi grande parata “mostruosa” alle 19.30, seguita dall’“investitura del terrore” per tutti i podisti che saranno sottoposti al “rito del coraggio” prima di partire per la Parata podistica di Halloween. A seguire, musica live e danze a tema, sempre in castello. La partecipazione è libera e gratuita. La manifestazione è organizzata dal Comune di Desenzano (Assessorato alla Cultura) con l’associazione Wellfit Concept e la cooperativa La Melagrana. Ha il patrocinio della Regione Lombardia e la partecipazione dello sponsor Consorzio di tutela del Grana Padano.  

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Quello che un tempo era poco più di’ un gioco”””””””i MATTONCINI”””” e’ diventato motivo di interesse x 10.000persone ,e forse di più/cosa dire??? Complimenti alla signora SOCCINI / alla signora ROSA LESO E OVVIAMENTE A TUTTI I COLLABORATORI ,che hanno regalato a DESENZANO un risveglio tanto efficace //////

  2. Quello che un tempo era poco più di\’ un gioco\”\”\”\”\”\”\”i MATTONCINI\”\”\”\” e\’ diventato motivo di interesse x 10.000persone ,e forse di più/cosa dire??? Complimenti alla signora SOCCINI / alla signora ROSA LESO E OVVIAMENTE A TUTTI I COLLABORATORI ,che hanno regalato a DESENZANO un risveglio tanto efficace //////

  3. Quello che un tempo era poco più di\\\’ un gioco\\\”\\\”\\\”\\\ “\\\”\\\”\\\”i MATTONCINI\\\”\\\”\\ \”\\\” e\\\’ diventato motivo di interesse x 10.000persone ,e forse di più/cosa dire??? Complimenti alla signora SOCCINI / alla signora ROSA LESO E OVVIAMENTE A TUTTI I COLLABORATORI ,che hanno regalato a DESENZANO un risveglio tanto efficace //////

  4. Quello che un tempo era poco più di\\\’ un gioco\\\”\\\”\\\”\\\ “\\\”\\\”\\\”i MATTONCINI\\\”\\\”\\ \”\\\” e\\\’ diventato motivo di interesse x 10.000persone ,e forse di più/cosa dire??? Complimenti alla signora SOCCINI / alla signora ROSA LESO E OVVIAMENTE A TUTTI I COLLABORATORI ,che hanno regalato a DESENZANO un risveglio tanto efficace //////

  5. Quello che un tempo era poco più di\\\\\\\’ un gioco\\\\\\\”\\\\\\\ “\\\\\\\”\\\\\\ \”\\\\\\\”\\\\\\\”\\ \\\\\”i MATTONCINI\\\\\\\”\\ \\\\\”\\\\ \\\”\\\\\\\” e\\\\\\\’ diventato motivo di interesse x 10.000persone ,e forse di più/cosa dire??? Complimenti alla signora SOCCINI / alla signora ROSA LESO E OVVIAMENTE A TUTTI I COLLABORATORI ,che hanno regalato a DESENZANO un risveglio tanto efficace //////

  6. che sbrodolata mary…. comunque non hanno inventato nulla di particolare e’ una manifestazione che stanno svolgendo in alcuni comuni a bergamo per esempio ed altri. comunque e’ stata una cosa simpatica peccato per la viabilita’, le code , i parcheggi poco segnalati e con intere zone del quartiere chiuse al traffico.

RISPONDI