Gradino killer di piazza Vittoria, M5S: prima il flash mob poi l’interrogazione

0

Il Movimento 5 Stelle di Brescia ha organizzato questa mattina un flash mob in piazza Vittoria dal titolo #FlashMobGradinoKiller. I rappresentanti grillini, capitanati dalla capogruppo in Loggia, Laura Gamba, si sono messi in fila sul lato lungo della piazza, proprio a ridosso del gradino che ha causato diverse cadute tra i bresciani, esibendo il cartello: “Attenzione al gradino”.

Un atto simbolico a cui ne è seguito uno ufficiale: il deposito di un’interrogazione in Loggia nella quale i grillini chiedono di intervenire per ristabilire la sicurezza, ma anche quante richieste di risarcimento di danni sono state presentate per “colpa” delle cadute da gradino e quante ne sono state evase.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. va bene la sicurezza ma questo mi è sembrato un flash mob oltre che inascoltato dalla comunità anche un pò forzato. Se la gente non guarda dove mette i piedi non si può cambiare l’architettura di una piazza

  2. mia mamma, che ha 83 anni, è caduta proprio sul quel gradino: rotta il femore, non ha potuto essere operata perché sofferente di cuotre e da allora è allettata. Chi mi ripaga?

  3. Antonio, non sparare balle. Tutti i vecchi, se cadono e si rompono il femore, sono ammalati. Se cadono fuori casa, sono meno ammalati di quelli che cadono in casa. Quelli che cadono in casa e si rompono il femore sono operati nel 99.9%. Alzare i piedi e non sparare balle, please.

  4. @antonio b. Chi mi ripaga? Sembra che ti riferisci ad un oggetto e non ad un soggetto! E tua madre, casomai chi aiuta ad assisterla! Alà teru.

  5. UN MOVIMENTO SEXY …. Ma fate davvero?! Per un gradino alto 1mm con tanto di acqua?! Non avete nulla da fare durante il giorno … Andate a ballare dentro il parlamento come fate sempre ..

  6. Che buffonate …. pur di farsi notare se le inventano tutte : prima a fare i camerieri in pizzeria, adesso i gradini !!! Ma andate a scassare il marmo di Botticino !!!!!!

  7. Ridete, ridete. Nel frattempo sette sondaggi su sette vi segnalano che i pentastellati viaggiano oltre il 27%. Il tutto, con il PD al 31% e tutto il centrodestra messo insieme al 32%. Mi sa che col sistema dei ballottaggi voluto dall’Italicum saranno cavoli amari…per chi oggi ride, ovviamente.

  8. Mi sembrano le interrogazioni che facevano la Lega e An con la Beccalossi nei primi anni Novanta contro Corsini e co. Niente di nuovo. Il problema è che quando vanno al governo fanno nè più nè meno come gli altri, cioè non perseguono i funzionari ed i tecnici che hanno dato i nullaosta, non li licenziano, non fanno denuncia alla corte dei conti per riavere i soldi spesi. Alla fine paghiamo sempre solo noi cittadini.

  9. è il risultato di decenni, ormai, di incompetenti ai posti di comando: amici e parenti, sodali e compagni di merende (per non dire di peggio). e poi non sanno progettare una pista ciclabile, il pavimento di una piazza, una pensilina… altro che 5 stelle, ne servirebbe cinquanta.

  10. Che delusione questi penta stellati! Inesistenti all’opposizione del comune di brescia dove avrebbero se solo lo volessero 1000 questioni da affrontare ben più importanti del gradino di piazza vittoria!aprite gli occhi!

  11. Si vada a leggere sul sito bresciano dei “5 Stelle” tutta l’attività in dettaglio di Laura Gamba (la sola eletta, così per rinfrescare la memoria) in Consiglio e nelle Commissioni: scoprirà che si sta sbagliando, e di grosso anche. E non siamo ancora a metà consigliatura.

  12. Il lavoro può essere tanto ma deve partorire qualche risultato altrimenti è sterile!tante troppe questioni scandalose rimangono nell’ombra!una per tutte:che dire del dirigente senza laurea (prevista come obbligatoria dalla legge) che mangia quotidianamente lo stipendio alla corte di del bono nell’indifferenza generale?questa è la brescia romana che non vogliamo vedere!ma poi c’è ne sono 1000 altre!sveglia ragazzi!il bello è che vengono organizzati dal comune convegni sulla trasparenza!

  13. Mi sembra di rivedere quello che facevano i leghisti nei primi anni Novanta, quando era ancora movimento e avevano bisogno di consensi. Poi quando si governa è tutta un’altra cosa perchè nessuno ha il coraggio e la volontà di eliminare gli sprechi (e quindi le persone inutili in comune, compresa gente normale, non solo i dirigenti) e quindi nulla cambia!

LEAVE A REPLY