Desenzano, senzatetto residenti in Stazione: il video-denuncia di un consigliere

16
Bsnews whatsapp

Cellulare alla mano il consigliere d’opposizione di Desenzano, Rino Polloni, ha voluto verigficare di persona ciò che le era stato segnalato da alcuni cittadini, vale a dire la presenza di diversi senza tetto che ogni notte trovano rifugio nei corridoi della stazione ferroviaria del capoluogo del Lago di Garda.

Il consigliere alle 23,40 di sabato notte si è recato alla Stazione per verificare la veridicità della segnalazione, confermata dalle immagini registrate con il telefono cellulare che mostrano chiaramente la presenza di almeno cinque persone che, munite di sacco a pelo e coperte, dormivano al riparo dal freddo della notte, ma alla vista di chiunque passi di lì. Il consigliere nel video-denuncia, immediatamente postato sul suo profilo Facebook, ha fatto notare che a quell’ora erano in arrivo altri due treni, i cui eventuali viaggiatori avrebbero dovuto “incontrare” i senzatetto per poter uscire dalla stazione “e non è un bel biglietto da visita per i turisti in arrivo a Desenzano”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

16 COMMENTI

  1. io personalmente dei senza tetto che dormono in stazione ne ho visti in tuttel e stazioni del mondo. vi immaginate se il sindaco di new york dovesse dire: che immagine diamo al mondo se ci sono senza tetto che dormono per strada? ma dai…crescete

  2. Ma nn ho ancora capito se questo consigliere si preoccupa di piu' del biglietto da visita o delle condizioni di questi disperati, fatto sta che ci sono migliaia di capannoni sfitti allacciati a luce, acqua e gas di proprieta di privati e non , che si attivino e che li utilizzino per qualcosa dato che oramai le aree verdi ce le avete mangiate con ste costruzioni lasciate vuote…

  3. Al di là del merito di questa notizia mi chiedo se, oltre a me, qualche concitatdino si sia accorto che tale consigliere non fa altro che agitarsi il più delle volte per questioni che non portano alcun aspetto costruttivo per la comunità. Dai Rino, fattene una ragione. Non ti candidano sindaco la prossima volta. Su.

  4. l’immagine è quella di una cittadina ricca ed egoista dove tutto costa più caro che nel resto della provincia bresciana perché vi girano soldi riciclati da attività illecite, fossi in lui mi preoccuperei di questo, ma è un po’ scomodo e capisco che i poveracci siano più facilmente attaccabili!

  5. sicuramente da esterna, ma non solo io lo dico , Desenzano e’ parecchio peggiorata in questi anni! brutta gente che gira e non mi riferisco ai barboni.

  6. Sono d’accordo con molti commenti: il biglietto da visita di una cittadina non è solo quello dei senza tetto che dormono in una stazione. Desenzano è diventata sempre più un crocevia di traffici e di malaffare di vario genere, ma anche la cementificazione selvaggia ed inutile ha fatto la sua parte nel cambiare il volto di quello che fu un tempo un gioiello paesaggistico e residenziale, oltrechè ovviamente turistico.

  7. non capisco se parla così a caso o parla di cose che non conosce. A new york per dire la verità anni fa c’era una situazione di degrado simile. Fino all’arrivo di un sindaco DEMOCRATICO che di cognome (italiano d’origine) era Giuliani. La sua politica contro degrado e malavita fu un vero portento e fu osannato a livello non solo locale ma mondiale. Il motto Tolleranza Zero nacque da lui ed ora caro signore quando va a New York può girare in un ambiente meno degradato e meno violento grazie a quella politica. Ma la memoria è corta….. Chiedete a chi visitò New york molti anni or sono… I problemi vanno affrontati, di gente che dice che i problemi sono benaltro c’è pieno ed i risultati…..

  8. I problemi vanno affrontati: esatto. Però partendo appunto dalla lotta alla malavita, alle infiltrazioni della ciminalità organizzata, al controllo del territorio da parte della microcriminalità, alla corruzione, alla violenza pubblica e privata, Per poi arrivare al degrado sociale ed urbano per il quale le ricette sono un po’ diverse. Tolleranza zero partendo dai senza tetto che dormono in stazione ? A Desenzano si può fare, però partendo dalla coda appunto…

  9. partire dai senza tetto? mettere le sbarre in mezzzo alle panche pubbliche di veronese memoria? si chiamano soluzioni per te? per me sono spostare il problema da un’altra parte scusa sai

  10. se al sindaco danno cosi fastidio i senzatetto,perchè non gli trova una sistemazione dignitosa……pover a gente…che male fa se nessuno li aiuta? cerchiamo di essere ameno noi un pò più buoni e diamo loro qualche cosa,ed ogni tanto facciamo loro un sorriso…anche a noi la vita potrebbe girarci le spalle….che buoni che siamo…..

  11. non è un bel biglietto da visita per ituristi non i senzatetto che dormono in stazione,MA IL SINDACO CHE NON SI OCCUPA DI LORO,e comunque andasse a vedere cosa combinano i soliti idioti del sabato sera in discoteca……..li bisogna avere tolleranza zero, NON SPECULARE SULLA POVERTà E DISPERAZIONE::::::CA VOLO

  12. il consigliere alle 23,40 di sabato sera doveva andare a controllare le discoteche invece di appurare che 5 disperati dormivano in stazione per ripararsi dal freddo e caso mai poteva toglierli di li e trovare loro una sistemazione UMANA……..

RISPONDI