Millenium non sbaglia e fa suo un grande derby

0
Bsnews whatsapp

E’ un derby dal sapore dolce per Belsorriso Millenium, che vince meritatamente una partita dalle mille insidie in casa di Adro Monticelli, sudando le proverbiali sette camice per strappare 3 punti pieni alle padrone di casa. Dopo una partenza travolgente delle padrone di casa, Belsorriso domina due set, e nel quarto si decide tutto al fotofinish con una grande rimonta (l’ennesima), prova che a questa formazione il carattere non difetta. «Siamo felici del risultato perché vincere il derby fuori casa è una bella prova di forza, ma siamo ancora più felici dei 3 punti – commenta il presidente Roberto Catania – dobbiamo imparare ad entrare prima in partita e non avere cali di tensione perché ogni errore pesa. La cosa positiva è che nei momenti di difficoltà sappiamo serrare i ranghi, stringere i denti e fare rimonte importanti grazie all’apporto di tutta la squadra».

La formazione scelta da Mazzola è Baldi opposto, Garavaglia e Rinaldi in banda, Dall’acqua e Lapi al centro, Saveriano al palleggio e Portalupi libero. Seat Adro Monticelli risponde con: Losi al palleggio opposta a Stroppa, Teli e Coulibaly in banda, Raccagni e Fava al centro.

Il primo ruggito è quello delle cittadine che si portano 0-3, Monticelli risponde ma Belsorriso resta avanti fino all’11 pari, complice qualche sbavatura di troppo. Baldi e compagne provano a tenere botta fino a metà set, quando le franciacortine allungano 16-14. La grande carica agonistica delle padrone di casa emerge in questo frangente: grazie a una grande difesa minimizzano il potenziale offensivo ospite (solo 27% ad inizio gara) e volano addirittura 21-15. Le cittadine cercano di riportarsi in carreggiata ma sfiorano soltanto il pari (23-22), Adro Monticelli chiude 25-22.

Tutta un’altra storia il secondo parziale, Belsorriso Millenium scende in campo determinata è annichilisce le avversarie 1-8. Garavaglia insidiosa dai 9 metri, Baldi infila la difesa, Rinaldi passa sopra il muro, i centrali impensieriscono la difesa. E’ un altro Brescia. La reazione avversaria è annientata da un muro invalicabile (5 punti muro nel set) e da una buona continuità in battuta (5 ace nel set). Entrano Dall’ara in battuta e Gabrielli a muro, quindi Portalupi e compagne chiudono 12-25.

Altalena di emozioni nel terzo set, quando le padrone di casa partono in quarta mettendo a segno un 5-0 che spaventa le leonesse. Dentro Biava che rileva Baldi, mossa vincente di coach Mazzola perché la ricezione franciacortina soffre tremendamente la battuta dell’orobica. Salta il banco, Belsorriso pareggia e allunga da 7-2 a 7-10. Lapi va a segno, Dall’acqua efficace ancora in battuta: è 16-12. L’attacco avversario non fa male, Millenium dilaga e la pipe di Biava prima, l’attacco di Rinaldi poi, lanciano Brescia 16-25.

Coach Mazzola opta per lasciare Biava in campo e mette in guardia le sue ragazze perché si aspetta una reazione avversaria, che non tarda perché dopo un inizio immediato punto a punto è Adro Monticelli a trovare spazio per il 7-3. Millenium si riporta sotto momentaneamente ma una serie di errori lanciano Monticelli al massimo vantaggio 20-15. Proprio quando la partita sembra sfuggire di mano, le leonesse hanno una grande reazione d’orgoglio. Rientra Baldi che azzecca il punto, Garavaglia mette a terra palla sia di precisione che di potenza, Dall’acqua e Rinaldi toccano bene a muro. Entra Dall’ara per sfruttare la sua battuta pungente e con grande personalità mette in difficoltà le avversarie, è il pareggio. La tensione è altissima ma il sangue freddo non manca a Garavaglia che mette due palloni bellissimi dai 9 metri mentre Dall’acqua firma l’ultimo punto per l’esplosione di gioia del Belsorriso, che trova 9 punti in 3 partite dall’alto coefficiente di difficoltà.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI