Lago d’Idro, Beccalossi: appalto aggiudicato. Passo decisivo per la sicurezza

0

"Dopo un iter lungo e non certo facile, il progetto di messa in sicurezza del Lago d’Idro arriva a un punto decisivo. Con l’approvazione della graduatoria da parte di Infrastrutture Lombarde e i conseguenti controlli di legge delle prossime settimane, saremo finalmente in grado di affidare all’azienda aggiudicataria il compito di redigere il progetto esecutivo e, infine, effettuare il lavori dell’opera".

Lo ha detto l’assessore regionale al Territorio, Urbanistica e Difesa del Suolo Viviana Beccalossi, annunciando il completamento della procedura per l’affidamento dell’appalto delle nuove opere di regolazione per la messa in sicurezza del Lago d’Idro, che ha sancito l’aggiudicazione provvisoria alla società Itinera Spa, previa verifica dei requisiti di legge.

LE OPERE – "Le opere – ha proseguito Viviana Beccalossi – hanno il costo complessivo di circa 50 milioni di euro e sono destinate a sostituire alcune infrastrutture, lesionate da una frana incombente sulla sinistra del fiume Chiese. L’evoluzione della frana e le caratteristiche geologiche dei versanti hanno infatti compromesso nel corso degli anni la piena funzionalità delle opere di regolazione del lago, con particolare riferimento a una galleria, detta ‘degli agricoltori’, necessaria per far defluire le acque in occasione delle piene e della traversa di fondo lago".

LAVORI URGENTI – "I lavori – ha concluso Viviana Beccalossi – sono assolutamente urgenti e necessari, in virtù della precarietà della situazione, come hanno confermato solo pochi giorni fa i tecnici dell’Ufficio Dighe nazionale nel corso di una riunione a cui ho partecipato su richiesta della Prefettura di Brescia, alla presenza anche dei rappresentanti delle Province di Brescia e di Trento".

Comments

comments

1 COMMENT

  1. L’appalto va a Itinera, cioè una società del Gruppo Gavio (quello noto per la titolarità di molte concessioni autostradali, tra i leader nazionali per la realizzazione di infrastrutture speciali (come appunto nei principali porti d’Italia) . Ma per fare cosa, esattamente e cosa di così urgente con riguardo alla messa in sicurezza ? Un frana incombente, ci dice la Viviana, è sicura di quello che dice ? La galleria è un’opera davvero necessaria e a cosa serve se non magari a costituire il sottopasso di una diga sul Lago d’Idro ? Ah, ecco, infatti si sono visti i tecnici dell’Ufficio Dighe nazionale. Scusi, Viviana, ci dica esattamente quello che già sa o che magari sa parzialmente perché tra mettere in sicurezza il territorio e fare una diga ne passa, soprattutto per i business sottostanti, a partire dall’appalto di 50 milioni di euro. O no ? Dài, coraggio.

  2. Strano, non ho mai visto, con una frana incombente, consentire il passaggio lungo le strade che passano sotto la frana. Strano, molto strano….

LEAVE A REPLY