Tagli alla sanità lombarda, la Lega organizza presidio davanti al Civile

31
Bsnews whatsapp

"Renzi ancora una volta ha deciso di penalizzare la regione più virtuosa d’Italia, tagliando, con una manovra folle, 390 milioni di euro alla sanità lombarda. Siamo qui per dire che Brescia non ci sta e vuole liberarsi da questo governo vergognoso". Queste le parole con cui gli esponenti della Lega Nord hanno aperto il presidio che si è svolto questa mattina davanti agli Spedali civili di Brescia. Durante l’iniziativa sono intervenuti il segretario provinciale Paolo Formentini, l’assessore regionale Simona Bordonali, il consigliere regionale Fabio Rolfi e il deputato Stefano Borghesi.

"Lo Stato deve alla Lombardia 110 milioni di euro per le cure prestate agli immigrati e al posto di restituire questi soldi ci penalizza con altri tagli. – hanno aggiunto – La sanità lombarda è un’eccellenza e migliorerà ancora il servizio grazie a una riforma sanitaria approvata dalla Regione Lombardia, che non declassa il Civile come vorrebbero far credere i gufi del Pd, ma avvicina il servizio sanitario al cittadino".

"Ieri davanti a Equitalia abbiamo proposto la flat tax al 15%, oggi siamo qui per protestare contro i tagli del governo Renzi. – hanno concluso – Domani da Brescia partiranno 23 pullman per la grande manifestazione di Bologna. Il territorio bresciano vuole liberarsi e ripartire".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

31 COMMENTI

  1. Cominciamo a liberarci dei politici corrotti e ” ladroni in casa nostra ” ( e che hanno rubato proprio sulla sanità lombarda ! ) e poi ripartiremo veramente.

  2. La Lega è da vent’anni al Governo in Lombardia e per dodici lo è stata in Italia: sa bene cosa abbiano significato la privatizzazione della sanità, gli accreditamenti senza controlli delle cliniche private, la possibilità per i medici pubblici di lavorare “extra moenia”, gli sprechi senza controllo di prestazioni opsedaliere inutili. Malgrado tutto ciò, nel momento in cui una legge Regionale iniqua andrà a penalizzare proprio gli Spedali Civili di Brescia, ha il coraggio di manifestare solo contro il Governo attuale. Roba da non credere…

  3. E se i rimborsi, per par condicio, li restituissero anche i kompagni del Pd, i pentastellati, e tutta la destra, e si mettessero a 1500 Euro al mese non sarebbe male. Aggiungiamoci anche di attuare i rilievi della corte dei conti sulle distorsioni sull’8 per mille dato sempre e solo alla chiesa cattolica anche quando non si sceglie nessuno (furberia da preti!) guarda quante risorse si libererebbero…. Avanti potere, datti un taglio!

  4. Ci rendiamo conto che l’Italia spende oltre CINQUANTA MILIONI DI EURO AL GIORNO solo per le spese militari? Solo per comprare nuove armi nella legge finanziaria (oggi “di stabilità, suona meglio) le spese per il 2015 sono state aumentate di 5 miliardi di euro. Possiamo permettercelo o “stiamo vivendo al di sopra delle nostre possibilità”??? Soldi spesi utilmente? Ognuno può farsene un’idea guardando ai risultati delle missioni all’estero alle quali hanno partecipato e partecipano “i nostri ragazzi”…

  5. Non è che questa legge regionale recepisce, ob torto collo, una legge statale fatta dai kompagni? Inutile prendersela dopo con l’ente minore. Mi sembrano le furbate di democristiana memoria quello di scaricare sull’ente inferiore le rogne!

  6. Non ho approfondito la vicenda, ma tu mi dici che in questa questione la regione aveva piena autonomia legislativa? Non doveva sottostare a norme nazionali?

  7. Piena autonomia legislativa della Regione che, infatti, ha l’80% del bilancio regionale alla voce sanità.
    La propaganda ipocrita e falsa fa vomitare.

  8. Questo lo sapevo anch’io anche se ci sono dei limiti in quanto non regioni a statuto speciale (che hanno la potestà esclusiva). Quello che dicevo è se i tagli nel trasferimento dei fondi dallo stato alle regioni sono veri o meno. Sui commenti preferisco farli quando ho ben capito come stanno le cose…

  9. La legge si chiama “regionale” perchè la delega alla sanità ce l’ha la Regione. La quale si assume in tutto e per tutto la responsabilità delle scelte che fa in termini di riforma.
    Una riforma che fa schifo.
    E questo non è un giudizio ma un dato di fatto.

  10. Sui fondi ho già risposto almeno 3 volte. La Regione Lombardia decide dei propri soldi in tema di sanità attraverso proprie leggi regionali.
    Detto questo è inacettabile il declassamento degli Spedali Civili su cui per anni abbiamo sentito il celeste parlare di “eccellenza”. Ipocriti!

  11. Quindi stai dicendo che la sanità lombarda è finanziata con imposte locali (addizionale regionale) e quindi i fondi statali non esistono? Sulle quattro risposte che hai dato prima non dici questo, quindi non capisco come siano tre volte almeno che lo dici! Io mi asterrei quindi da fare commenti…

  12. Si vede proprio che non conosci i meccanismi di finanziamento e quindi vuoi a tutti i costi scaricare responsabilità su un governo che non condividi. Dovresti studiare un po’ di finanza locale e, se non giudichi sui preconcetti, ti renderesti conto come si finanzia la sanità regionale.

  13. Ne conosco molto di più di quanto credi.
    Comunque vatti a leggere la riforma della sanità votata in consiglio regionale e poi ne riparliamo.

  14. Grazie. Tu intanto studiati le modalità di finanziamento della finanza locale, poi ne ridiscuteremo. Mi asterrei quindi dal fare commenti…

  15. Grazie. Tu intanto studiati le modalità di finanziamento della finanza locale, poi ne ridiscuteremo. Mi asterrei quindi dal fare commenti…

  16. Ennesima volta: i 390 milioni di euro di tagli del governo ci sono o sono fantasie? I 110 milioni di euro per cure prestate ad immigrati li deve lo stato alla Regione Lombardia? Visto che dici di conoscere benissimo rispondi.

  17. Gli Spedali Civili sono stati declassati nella loro funzione dalla riforma sanitaria regionale dsi o no? Questo è l’argomento dell’articolo. Rispondi!

  18. Gli Spedali Civili sono stati declassati nella loro funzione dalla riforma sanitaria regionale si o no? Questo è l’argomento dell’articolo. Rispondi!

  19. La sanità lombarda è un’eccellenza e migliorerà ancora il servizio grazie a una riforma sanitaria approvata dalla Regione Lombardia, che non declassa il Civile come vorrebbero far credere i gufi del Pd, ma avvicina il servizio sanitario al cittadino”. Allora: l’hanno declassato o no? Loro dicono di no, tu dici di sì?

  20. Che c’entrano ora i gufi del PD con me? Excusatio non petita, accusatio manifesta.
    L’hai almeno letta la riforma o te la sei fatta raccontare dal tuo segretario di sezione padano?

  21. Se non l’hai notato, ho riportato un passo dell’articolo, che evidentemente non hai letto, tanto sei preso a dire la tua senza supportarla da documenti concreti. Quindi, per l’ennesima volta, ti dico: loro dicono che non l’hanno declassata, tu dici di sì. Dimostramelo allora… Quanto alle pseudoaccuse di padanismo, le rimando al mittente. Possibile che quando uno chiede spiegazioni a chi si ritiene superesperto, quando arriva al sodo, riceve solo accuse di appartenere a questo o a quello? Allora, attendo risposte oggettive…

RISPONDI