Servizio 118, Rolfi (Lega): nessun peggioramento nel servizio

11
Bsnews whatsapp

Si è tenuta nella giornata di lunedì 9 novembre l’audizione di Areu presso la commissione Sanità del Pirellone, in merito ai presunti disservizi del 118 a Brescia. Nel merito è intervenuto il richiedente e vice capogruppo regionale della Lega Nord, Fabio Rolfi.

"L’audizione – spiega Rolfi – ha evidenziato che i tempi di spostamento, per quanto riguarda la Provincia di Brescia, sono in linea con la media regionale. Nei fatti, dati alla mano forniti dal direttore di Areu, non vi è stato un peggioramento generale del servizio rispetto a quando la centrale operativa era a Brescia. Abbiamo esaminato anche alcune situazioni giudicate critiche e soltanto in un caso si è ravvisato un errore umano, ragion per cui possiamo ritenere che dopo la fase di rodaggio, a distanza di 6 mesi dall’avvio della Soreu, il servizio funziona correttamente, garantendo la qualità e la puntualità a cui i bresciani erano abituati”.

E ancora “per quanto riguarda Regione Lombardia è doveroso da parte nostra continuare l’attività di controllo e in forza di ciò si svolgerà un sopralluogo della commissione Sanità, il 2 dicembre, presso la sede di Soreu a Bergamo e del 112 a Brescia. Resta fondamentale garantire la massima integrazione fra il 112 e il nuovo 118, il tutto finalizzato ad una più rapida trasmissione della domanda per interventi sempre più celeri. Infine ho voluto evidenziare al direttore di Areu l’opportunità di integrare gli operatori in centrale con un numero maggiormente elevato di personale bresciano, proprio per ridurre al minimo ogni possibilità di errore – conclude Rolfi – legata ad una scarsa conoscenza del territorio."

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

11 COMMENTI

  1. Ma che stai a dire? Se fossi ancora all’opposizione saresti il primo a lamentarti di questo servizio!!! E’ proprio vero che la cadrega fa sempre il suo effetto.

  2. E’ proprio vero che finchè non crepa uno di loro, pur di non mollare la poltrona, negano l’evidenza!!
    Ultima furbata dell’areu è quella di non pagare i rifiuti ricovero alle associazioni. Cioè, loro ti mandano in missione su un infortunio, poi quando arrivi, scopri che il paziente non è grave e che non vuole andare in ospedale e ti firma quindi un rifiuto ricovero ed a questo punto sei uscito, magari alle tre di notte, magari facendo 10\15 km di andata ed altrettanti al ritorno e stì mentecati non ti riconoscono l’uscita che ti ha nno fatto fare loro!! Pazzesco…logico che a questo punto, le associazioni insisteranno per portare più persone possibile al p.s., mica vivono con lo stipendio dei politici.

  3. Infermieri Bresciani a Bergamo? ottima idea. Chi li convince a spostarsi per fare 50 e passa km ad andare e altrettanti a tornare? A meno che non si paghino loro le trasferte (Dura eh?)

  4. Affermare che “non vi è stato un peggioramento generale del servizio rispetto a quando la centrale operativa era a Brescia” è un pugno in pieno volto ai migliaia di volontari che ogni giorno dedicano il loro tempo gratuitamente ad aiutare gli altri.
    Il Sig.Rolfi anziché andare alle audizioni dovrebbe andare presso le varie associazioni e rendersi conto di persona della situazione.

  5. Cosa cosa cosa? Come sarebbe a dire che non pagano il “get tone” se arrivati soul pos to I’ll paziente firma I’ll rifiuto ricovero? Cosa e’ state novita’?

RISPONDI