PassionÉImpresa, chiusura con Julio Velasco e Daniela Grandi

0
Bsnews whatsapp

Si chiuderà martedì 10 novembre, presso la Sala Beretta di AIB – Via Cefalonia 60, Brescia – il ciclo di incontri PassionÉImpresa, promosso da SAEF ACADEMY. Questo progetto ha portato a Brescia un binomio tutto nuovo, costituito dall’accostamento tra il mondo dell’impresa e quello dello sport: una scelta vincente, che ha permesso agli oltre 300 iscritti di incontrare campioni della caratura di Manuela Di Centa e Jury Chechi, introdotti a loro volta da imprenditori del nostro territorio, anch’essi con una storia da raccontare. L’ultimo degli incontri previsti si preannuncia altrettanto stimolante ed atteso (in sala saranno presenti 343 persone). L’ospite sarà infatti Julio Velasco, personaggio noto a livello internazionale per aver di fatto rivoluzionato la storia della pallavolo, che focalizzerà il suo intervento sul gioco di squadra, tema oltremodo legato alle dinamiche aziendali e imprenditoriali.

Velasco sarà introdotto da Daniela Grandi, Presidente del Gruppo Gabeca: uno dei più importanti gruppi industriali bresciani, colpito da un grave episodio improvviso, la scomparsa, in seguito ad un drammatico incidente, di Marcello Gabana, nel novembre del 2009. I posti disponibili per partecipare all’incontro sono assolutamente sold-out, a testimonianza del fatto che la proposta di SAEF ACADEMY è stata colta con grandissimo entusiasmo ed interesse, specialmente grazie alla qualità e risonanza dei relatori scelti, emblematici di tre grandi valori come la tenacia, la sfida ed il gioco di squadra, fondamentali tanto nel mondo dello sport quanto in quello dell’impresa. I MATCHING TRA LE AZIENDE Ad arricchire l’ultimo appuntamento, nel pomeriggio del 10 novembre si terranno degli “speed-date”, incontri conoscitivi a cui hanno aderito quasi 30 aziende. Le realtà interessate si sono rese disponibili ad incontrare ed essere incontrate, per conoscersi e magari gettare le basi per nuove e future collaborazioni.

JULIO VELASCO Nato a La Plata nel 1952, Julio Velasco ha plasmato, con la sua grinta e la sua motivazione, il mondo della pallavolo, italiana e internazionale. Il suo più grande insegnamento: si vince soltanto insieme, si vince soltanto con il “gioco di squadra”. Per questo motivo Velasco si prefigura come un grandissimo motivatore, che insegna a concepire la vittoria come il frutto degli sforzi e dei sacrifici di tutti. E di vittoria certo Velasco se ne intende: dal 1985, quando vinse quattro scudetti consecutivi allenando la Panini Modena, al 1989, quando fu scelto per dirigere la nazionale italiana, portandola a vincere il primo Oro nella storia della pallavolo nazionale, ai campionati europei di Svezia. La scia di vittorie dell’allenatore, tuttavia, non si esaurì certo in quell’occasione: altri 3 ori europei, 2 mondiali, 5 World League ed un argento olimpico nel 1996. Un leader che ha certamente segnato la storia dello sport contemporaneo: una perfetta conclusione per un ciclo di incontri di grande ispirazione. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI