Tecnologia e fattore umano, al Musil di Rodengo c’è Summit 2015

0
Bsnews whatsapp

E’ stata presentata oggi, giovedì 12 novembre, l’edizione 2015 di Summit, congresso promosso dal settore terziario di AIB  giunto quest’anno alla sesta edizione e che, come nel 2014, si terrà al Musil di Rodengo Saiano. Sarà il rapporto tra l’uomo e la tecnologia il filo conduttore dei lavori e dei confronti tra imprenditori e manager in programma mercoledì prossimo, 18 novembre:  dal sapiens sapiens all’uomo tecnologico, la strada è stata lunghissima, ma ogni miglio di questa strada in cui l’uomo è cresciuto è stato tracciato sempre e solo dall’uomo stesso,  dando così il via a quella circolarità di rapporto tra uomo e tecnologia sulla quale si discute e si discuterà sempre.

 

Summit 2015 proporrà mercoledì 18 due  fasi di lavoro.

Summit professional, al mattino (ore 9),  in cui si valuterà la strada percorsa dalla banda ultralarga, a Brescia e  non solo, andando a conoscere dove e come sono disponibili importanti infrastrutture e quale sarà lo sviluppo dei prossimi anni, fino ad arrivare al traguardo dell’agenda digitale 2020, una delle sette iniziative faro di quella strategia Europa 2020, che fissa gli obiettivi per la crescita nell’Unione europea da raggiungere appunto entro l’anno 2020, sollecitando a sfruttare al meglio il potenziale delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione per favorire l’innovazione, la crescita economica e il progresso. I partecipanti  diverranno protagonisti attivi e saranno  invitati a confrontarsi  in maniera aperta e friendly, grazie ad un metodo di discussione  nuovo (open space technology)  che consente di creare gruppi di lavoro ispirati ed efficaci.

 Summit 2015 inizierà invece al pomeriggio alle 14: dopo i saluti di Paolo Chiari, presidente del settore terziario di AIB,  lo psichiatra e scrittore Paolo Crepet – che sul suo sito innovativamente  invita a riempire lo schermo del pc con le nostre idee e non con quelle degli altri – proporrà il tema  di discussione del pomeriggio,  la cui condizione sarà poi affidata a  Maurizio Melis giornalista di Radio24, discussione che vedrà  tre confronti: tra Maria Chiara Franceschetti (ceo di Gefran) e  Franco Stefani (presidente di System Group),  cui seguirà il contributo di Davide Ragazzi neo laureato  con tesi sulla gamification (tecnica che utilizza delle meccaniche e dinamiche dei giochi come livelli, punti o premi, in contesti esterni al gioco per creare più interesse o risolvere problemi). Toccherà quindi a  Paolo Streparava (ceo di Streparava) confrontarsi con  Giorgio Cottura (Liva Nova, società del gruppo Sorin) cui seguirà Flavia Venturelli  che parlerà della sua tesi sugli strumenti per la progettazione  di applicazioni web basate sul riuso dei componenti). Chiuderanno i confronti Giancarlo Turati  (ceo di FasterNet e Martino Troncatti,  direttore delle risorse umane di Artsana), dopo i quali interverrà  Davide Pellegrini con tesi  su uno strumento di software basato su un’argomentazione quantitativa per il supporto dei processi decisionali. I lavori saranno chiusi da Agostino Santoni ad di Cisco Italia e da un intervista di Maurizio Melis al presidente di Aib Marco Bonometti . 

Sponsor della giornata che ha il patrocinio della Camera di Commercio, saranno: FasterNet, Goisis, Openjobmetis, Aon, Crelove, Bnl, Mittel Group. Contributi di Albatros Film, Aqm, Csmt, Italtelo e Intred.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI