Settimane intense per An Brescia, tre dure sfide di campionato e i quarti dell’Euro Cup

0

Grinta e concentrazione a mille, per una fine d’anno davvero impegnativa: per l’An Brescia, l’epilogo del 2015 prevede tre dure sfide di campionato, più il ritorno dei quarti di finale di Euro Cup, il tutto nell’arco di poco più di due settimane. Tifosi e appassionati faranno bene a tenersi liberi già da questo venerdì, data del decimo turno della rassegna tricolore, appuntamento per il quale l’An riceverà, alle 21 (con diretta tv su Rai Sport 1), nella piscina di Mompiano, la Bpm Sport Management. La squadra veronese (che quest’anno gioca a Busto Arsizio) è da sola al terzo posto della classifica, a conferma di un progetto che intende affermare, sempre più, il club presieduto da Sergio Tosi, tra la protagoniste assolute della pallanuoto italiana. Profondamente cambiato rispetto alla scorsa annata (per altro, conclusa sul gradino più basso del podio), il team gialloblu, alla cui guida è stato confermato Marco Baldineti, ha fatto un balzo in avanti in termini di qualità e quantità: modificata per ben dieci tredicesimi, la rosa 2015/2016 presenta elementi di grande rilievo come l’attuale capocannoniere, Antonio Petkovic (arrivato dall’Acquachiara), la coppia di centroboa, Arnaldo Deserti (ex di turno, campione del mondo nel 2011 e l’anno passato a Bogliasco) e Tommaso Busilacchi (prelevato dal Como), i difensori Francesco Coppoli (dalla Florentia) e Marko Jelaca (pure lui ex Brescia e anche lui dal Como), gli attaccanti Cristiano Mirarchi (dalla Roma Vis Nova) e Edoardo Di Somma (dal Bogliasco), il portiere Paolo Oliva (altro arrivo da Como). In definitiva, tra esperienza e talento, un insieme di innesti di livello – alcuni dei quali già nel giro del Settebello (Busilacchi, Coppoli, Oliva, Mirarchi) -, per una compagine che punta decisamente in alto. Di certo, però, l’alto coefficiente di difficoltà non spaventa l’An: anche se dovranno ancora fare a meno di Nicholas Presciutti (bloccato dal persistere del problema alla spalla), le calottine bresciane sono pronte a far valere il proprio potenziale continuando a giocare con la determinazione e l’efficacia dimostrate nelle ultime settimane.

«Il match di venerdì – dice il presidente dell’An, Andrea Malchiodi – è tra quelli più importanti della stagione, un appuntamento che sentiamo molto, al di là del campanilismo che divide Brescia e Verona. Quest’estate, la società di Sergio Tosi ha investito tante risorse per avvicinarsi ancora di più ai vertici nazionali, costruendo un gruppo che è più competitivo rispetto all’anno passato; verranno per fare punti e penso proprio che sarà una partita da non perdere, come poche volte accade. Noi siamo in ottima forma, stiamo giocando bene, l’abbiamo dimostrato in Russia, col Posillipo e anche a Trieste: con tutte le forze, vogliamo allungare la serie positiva e, anche per questo motivo, ci aspettiamo il pubblico delle grandi occasioni».           

Comments

comments

LEAVE A REPLY