Stazione di Brescia: 250mila euro in due anni per la manutenzione delle strutture

0
Bsnews whatsapp

La città di Brescia, dopo l’entrata in esercizio della metropolitana, ha nell’autostazione di via Solferino un vero e proprio “hub” della mobilità. Insieme con il parcheggio in struttura sottostante, con la pensilina delle biciclette e con la stazione ferroviaria (con il futuro nuovo sottopasso per i viaggiatori), questa parte della città ricopre un ruolo strategico per la mobilità sostenibile e l’intermodalità.

Pertanto Brescia Infrastrutture, che detiene la proprietà di tutti questi stabili realizzati negli anni ‘90, ha prestato parecchia attenzione alla loro manutenzione e, in particolare, nei due anni passati ha investito circa 250mila euro per innalzare il livello di qualità per l’utenza del trasporto pubblico extra urbano.

Sul piazzale dell’autostazione sono presenti 30 stalli di attracco dei bus extraurbani e durante l’anno si attestano circa 130mila corse.

Un così notevole numero di passaggi crea un elevatissimo stress sulle costruzioni e ciò ha comportato la gran parte dei lavori di manutenzione straordinaria, poco percettibili dall’utenza, ma indispensabili per mantenere sempre fruibile ed in sicurezza la struttura. Nello specifico sono stati sostituiti i giunti strutturali ormai a fine vita utile e tutte le griglie di areazione carrabili della sottostante sala del parcheggio interrato. Queste attività si sono svolte con ridottissimi tempi di cantierizzazione, nel periodo estivo con la chiusura dell’anno scolastico, senza creare alcun tipo di disservizio.

Nel corso del 2015 si è provveduto al ripristino della facciata prospiciente il viale della Stazione che mostrava evidenti segni di degrado con il rifacimento completo dell’intonaco di facciata e si è riaperto il percorso pedonale sul lato est per consentire un collegamento pedonale immediato alla metropolitana. Con l’occasione è stato implementato di sette unità l’impianto Tvcc e sono stati ripristinati gli automatismi di apertura e chiusura dei cancelli automatici dei sette varchi dell’autostazione, che nel corso degli anni avevano subito parecchi atti di vandalismo.

A seguito della chiusura del cantiere della metropolitana è tornato nella sua originaria collocazione anche il bar ospitato temporaneamente nel chiosco collocato provvisoriamente all’interno dell’aiuola a verde in viale della Stazione. E’ stata demolita la struttura e sono state eliminate le vecchie rastrelliere per biciclette andando a creare una montagnola a prato con il relativo impianto d’innaffio.

Per finire si è reso all’avanguardia il sistema di informazione all’utenza del trasporto pubblico extra urbano, sostituendo il precedente tabellone a palette rotanti ormai obsoleto e non più integrabile, con un sistema all’avanguardia dotato di Videowall a led nella sala d’attesa e di monitor LCD lungo la pensilina esterna. Questo sistema, gestito in rete da remoto, garantisce all’utenza tutte le informazioni necessarie su orari, destinazioni e tragitto delle corse in partenza.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI