Discarica abusiva al casello di Brescia Ovest, fermi i lavori della Brebemi per bonifica

0
Bsnews whatsapp

Lavori fermi a Brescia Ovest: una discarica abusiva è stata infatti trovata nei cantieri aperti per la terza corsia della tangenziale Sud per la Brebemi durante i lavori nei pressi del casello. Si tratta, scrive il giornale di Brescia, di materiale di scarto e rifiuti che hanno quindi imposto lo stop alle operazioni visto che la zona dovrà essere bonificata. Si allungano quindi i tempi di lavoro e non solo: disagi per gli automobilisti che si trovano con una sola rampa provvisoria disponibile per entrare in A4. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. ma come ? Esportiamo molti più delinquenti di quanti ne importiamo. E’ l’unico settore in cui la bilancia commerciale è in attivo. Si dovrebbe essere contenti. Limpido !

  2. Con la differenza che i nostri delinquenti rovinano la salute alla gente su vasta scala. Grazie a loro Brescia ha il primato dei tumori. I nostri delinquenti ci stanno uccidendo in massa. I politici leghisti non si scandalizzano per questa criminalita? No, perche’ fa parte del loro bacino elettorale. Giusto?

  3. I nostri delinquenti rovinano il nostro territorio, quelli esteri (che tu difendi) oltre a rovinare il loro rovinano, con le loro invasioni, tutto il mondo e quindi anche il nostro portando ad un incremento in negativo. Quanto ai politici leghisti, ti ricordo che la tangenziale sud è stata costruita alla fine degli anni Sessanta e nei primi Settanta è entrata in funzione. La lega non esisteva, esistevano i partiti sinistri (dc, pci, ecc.) che oggi sono Pd e nel quale, dai tuoi ragionamenti, tu ti identifichi o non lo sai per ignoranza o perchè non eri ancora nato?

  4. Noi non difendiamo i delinquenti, da qualsiasi parte arrivino. Voi invece fate passare per brave persone i delinquenti che arrivano dall’estero. E’ questa la differenza. Quindi non date via del vostro, per favore…

  5. Precisazioni: io non difendo assolutamente gli stranieri delinquenti, anzi, dico che devono rispettare le leggi e le regole vigenti nei paesi che li ospitano, in caso contrario vanno puniti duramente. Io pero’ rispetto la verita’ e a un precedente commentatore che si lamenta per l’invasione rammento che nel secolo scorso gli invasori eravamo noi, figli di un paese che non ci offriva il minimo indispensabile per sopravvivere. Sai quanti italiani hanno “invaso” nell’arco di cento anni? Circa 23 milioni!!! In America ci chiamavano negri! Allo stato attuale, di miseria e di malattie li abbiamo ridotti pure noi attraverso colonie, saccheggi, guerre, scippo di materie prime di cui i loro paesi erano ricchi ma non per loro, attraverso il rifiuto delle case farmaceutiche di inviare laggiu’ i farmaci perche’ non rende. Vorrei chiedere a tutti questi commentatori e ai vari Salvini di turno: loro, in quelle condizioni cosa farebbero? Rimarrebbero a morire di guerre, stenti e malattie? Un ultima precisazione: non e’ stata certamente la tangenziale sud a portare Brescia ai vertici dell’inquinamento, le tangenziali sono necessarie e esistono in tutte le citta’. Ma che la protesta verde arrivi dalla destra, da una parte politica a cui il problema ambientale non e’ mai fregato nulla (vedi i disastri ambientali dei loro governi) e’ paradossale.

  6. Chi fa differenze? Certamente alcuni di sinistra, a prescindere, e questo mi trova in totale disaccordo, ma altrettanto certamente a destra e’ la maggioranza che distingue tra le categorie di delinquenti e sappiamo come. E’ questa la differenza.

  7. Bene, allora ammetti che anche negli stranieri ci sono i delinquenti e questo è già un passo avanti. In un paese dove non c’è assolutamente bisogno di loro il loro arrivo non porta ricchezza anzi e, se guardiamo alla delinquenza è meglio ancora che non vengano per i motivi che ho già detto mille volte. Per quanto riguarda l’emigrazione ti faccio presente che le nostre migrazioni sono state causate da un’unità del paese che ha portato povertà (un sud emigrato in massa portando, in quel caso, la delinquenza di mafia ecc.; un nord depredato e un veneto in massa andato a lavorare all’estero perchè qui i governi post unitari, dei quali portiamo ancora pesanti conseguenze, non sono stati capaci di creare nulla). Inoltre non mi risulta, almeno che tu smentisca con fantastoria, che durante le due guerre mondiali e quelle risorgimentali o napoleoniche (tanto per rimanere ai tempi recenti) siamo emigrati. Siamo rimasti, tant’è che è esistita anche una Resistenza che ha combattuto un regime che tu aborri, giusto? Sulla tangenziale, ancora, non hai capito nulla di quello che ho scritto: se i rifiuti sono stati trovati lì significa che sono stati messi e molto presumibilmente in quell’epoca, cioè quando sono stati fatti i lavori. L’inquinamento a Brescia arriva soprattutto da quell’inceneritore fortemente voluto da amministrazioni di centro sinistra, caro commentatore… Inoltre sei ancora convinto che la sinistra sia la paladina del verde e dell’ecologismo? Ma sei fermo a quarant’anni fa con le bugie che raccontavano e ampiamente dimostrate dai disastri che hanno fatto?

  8. Non è questa la differenza: io ho detto che se sono delinquenti lo sono tutti a prescindere. Siccome ne abbiamo fin troppi di nostri è giusto non importarne dall’estero. Siccome poi non possiamo permetterci di mantenere stranieri perchè abbiamo già tanti problemi nostri è giusto che qui non vengano, delinquenti e non. Questo è il pensiero! La tua sinistra fa differenze continuando a negare la delinquenza straniera nascondendosi sul falso buonismo del “poverini, dobbiamo essere ospitali”, e quindi accettando tutto e tutti.

  9. E qui in Italia, a proposito di invasioni, cosa dovremmo dire e cosa dovremmo pretendere? La penisola, da sempre, è stata invasa dal mondo, è sempre stata terra di conquista (francesi, spagnoli, austriaci, lanzichenecchi, ecc.). Allora dovremmo pretendere risarcimenti da loro e continuare a piangere per quello che è successo?

  10. Vedo che le mie argomentazioni hanno colpito il commentatore, presumibilmente leghista, e questo, distinguendolo dalla maggioranza dei suoi coelettori abituati a ragionare solo con la pancia,gli fa molto onore. Ma veniamo al dunque. Le cause della nostra emigrazione sono state molteplici, un drammatico fenomeno che inizio’ ancora prima dell’unificazione e dell’arrivo degli odiati meridionali. Evidentemente nel nord esistevano gia’ poverta’ e miseria. Pertanto l’unificazione c’entra ben poco. Istituzioni coma la Banca d’Italia, non certo comuniste, sottolineano il contributo fondamentale alla nostra economia da parte degli immigrati, vedi per esempio le lavoratrici addette alla cura degli anziani (badanti)che svolgono un ruolo sempre piu’importante nelle famiglie italiane. Ma i lavoratori immigrati vengono anche sfruttati e sottopagati nei campi dal caporalato dei nostri delinquenti, dove non c’e’ ombra di italiani del nord. Durante le colonizzazioni dell’africa ecco cosa avveniva: “La popolazione era resa schiava, se a fine giornata non raccoglievano la quantita’ richiesta di caucciu’, gli venivano amputati un braccio o una gamba e alle donne le mammelle” “I cadaveri venivano impilati uno sugli altri per spaventare gli indigeni e costringerli al lavoro coatto”. Questo abbiamo fatto. Troppo comodo adesso respingerli. Prendiamocela non con loro ma con chi ha compiuto tali scempi. Capitolo tangenziale: che c’entra la tangenziale?? E’ come se dopo una rapina si accusasse la banca perche’ ha aperto una filiale proprio li. Se vengono a rubare a casa tua la colpa e’ tua perche’ se non ci fosse stata la casa non ci sarebbe stata neanche la rapina? Ma che stai dicendo? Mi risulta che l’inceneritore sia stato fortemente voluto anche dalla destra. Il commentatore inoltre mi accusa anche di aborrire il regime fascista che porto’ guerra, poverta’ e miseria in ITALIA. LUI evidentemente non lo abborra. Bene! Se, a causa dei nostri storici invasori e sfruttatori fossimo costretti a cercare lavoro nei loro paesi sarebbe del tutto legittimo. Vedi quindi che hai capito?

  11. Fa sorridere l’essere etichettato come leghista, ma con la differenza di ragionare col cervello e non con la pancia, come se solo i sinistri ragionano, argomentano e dicono cose sensate… Il solito radicalchic di vecchia data. Ma veniamo agli argomenti. L’emigrazione in massa, caro commentatore, iniziò proprio subito dopo l’unificazione della penisola e la interessò tutta. Con la differenza che l’emigrazione del sud portò delinquenza in tutto il mondo, quella del nord invece lavoro. La povertà, che già esisteva prima del 1861, si accentuò dopo anche a causa di un’unificazione che voleva, come le dominazioni precedenti, solo sfruttare i territori. Le badanti, caro sinistro, servono perchè sono sottopagate: prova ad immaginarti quanto costerebbe assistere un anziano giorno e notte con ccnl degli infermieri e contributi connessi. Quanto risparmio porta sfruttare la gente disperata che viene da fuori. E’ giusto questo? L’emigrazione serve a questo? A sfruttarli? In questo senso intendi che sono una risorsa? In più i fenomeni di caporalato esistono perchè non siamo in grado di contrastarli e perchè permettiamo di fare arrivare anche clandestinamente disperati costretti poi ad alimentare questo mercato e, alla lunga, ad aumentare la nostra disoccupazione e diminuire le tutele, visto che c’è chi è disposto a lavorare a meno. Le colonizzazioni e la raccolta, per esempio di caucciu: non mi risulta che eravamo noi a fare queste cose, semmai inglesi e francesi. O dobbiamo anche prenderci le loro colpe e avanti con questo discorso dove alla fine tutti avanzano pretese da tutti (compresi noi con gli spagnoli, gli svizzeri, i francesi, ecc)? Non vedi che con questa emigrazione selvaggia si sta creando una nuova schiavitù? Tangenziale: sappiamo chi ha creato quella discarica? No, bisogna indagare e vedere se sono cose risalenti alla costruzione o portate dopo. I delinquenti comunque rimangono delinquenti…. L’inceneritore è stato fortemente osteggiato dal partito che tu mi attribuisci ed aveva ragione. La sinistra è sempre stata quella che lo voleva e l’ha costruito! Sull’ultima parte, allora, comincia a chiedere i danni ai Savoia, ai francesi, agli spagnoli, agli austriaci e agli svizzeri. Vediamo cosa ti rispondono con queste argomentazioni…

  12. Evito di etichettarti con termini piu’ o meno insultanti (sinistri, ecc.). Io non l’ho fatto a meno che tu non ritenga “leghista” come un’offesa. Le cause dell’emigrazione italiana sono varie. Innanzitutto la grave crisi agraria del periodo dovuta all’invasione dei grani americani che, sfruttando i progressi della navigazione a vapore e beneficiando della meccanizzazione del settore che consentiva costi di produzione infinitamente minori, annientarono, semplicemente, ogni agricoltura aperta al mercato. E’ vero, tra le cause ci fu anche la crescente pressione fiscale dello stato unitario che fu pero’ ben piu’ rigida al sud che al nord, dove non fu determinante ai fini dell’emigrazione, un’altra causa fu l’ascesa dei nuovi ceti borghesi che privarono il mondo contadino di antichi diritti comunitari che costituivano importanti voci nei bilanci familiari. Altrettanto importante fu l’agonia dell’economia domestica. Queste e altre cause produssero il fenomeno. Fatto curioso e’ che inizialmente furono le sole popolazioni del nord a formare il grande esodo, solo in un secondo momento saranno Calabria, Campania e Sicilia. Ai loro danni, anche di quelli del nord, fu praticata una xenofobia dilagante soprattutto in america anche se, come si e’ visto, era stata una delle cause della nostra crisi agraria. Non nascondo che quelli del sud portarono anche la delinquenza, e’la verita’.Pero’non si puo’ fare di ogni erba un fascio e considerarli tutti delinquenti come tenta di fare chi ben sai. Ho conosciuto tanta bravissima e onestissima gente del sud. Badanti: chi e’ che le sfrutta? Gli stessi che si lamentano degli immigrati. Ho capito, la colpa e’ delle vittime non dei nostri delinquenti. Ma perche’ questi signori, magari anche evasori, che si lamentano perche’ gli immigrati tolgono lavoro ai nostri non assumono regolarmente qualcuno del nord accontentandosi di avere un suv di meno e qualche migliaio di euro di meno in banca visto che non pagano nemmeno le tasse? Dare lavoro nero e’reato. Anche qui’ consideriamo delinquenti di serie a e di serie b? E’ vero, gli sfruttatori degli schavi del caucciu’ erano belgi ma lo sai cosa ha fatto il nostro regime fascista? Non hai mai sentito dei massacri in Etiopia, ne di quelli nei balcani? Non sai che usarono micidiali armi chimiche per annientare intere popolazioni? Strano, visto che ti consideri molto documentato. Per l’inceneritore ho parlato di destra in genarale, se la lega era contraria gliene do’ atto e cio’ mi rallegra. Quando sbaglia la sinistra dico che sbaglia. Sull’inceneritore ha forti responsabilita’. Concludendo, dobbiamo rassegnarci, il fenomeno dell’immigrazione e’ epocale e non si potra’ fermare, ne bombardando le navi ne altro. Percio’, diventa prioritaria una politica di accoglienza. Fermo restando una piu’ incisiva lotta alla criminalita’, anche verso chi ruba miliardi e la fa sempre franca.

  13. Evitiamo gli insulti e stiamo ai fatti: l’unità non ha portato benessere per le popolazioni e, fin da subito lo si è visto. L’emigrazione in massa del sud e del nord verso l’estero ha avuto come molla l’odiatissima tassa sul macinato che ha, come sempre, colpito i ceti più deboli. Inoltre il sud è stato depredato delle sue industrie e della sua agricoltura e, guardacaso, le conseguenze sono state la nascita del brigantaggio e, come sai, sappiamo come è stato affrontato. Inoltre questo nuovo stato non ha fatto altro, da subito, che indebitarsi e crearsi un debito pubblico per finanziare guerre e speculazioni. A queste si sono aggiunte cause internazionali, come sono accadute anche in anni passati (1848 e prima). Nessuno, come vedi, dice che i meridionali sono tutti delinquenti. E’ un dato di fatto che però un certo tipo di delinquenza è stata portata da quella popolazione e le cause le si possono trovare in questi fatti. Capitolo badanti: ti ricordo che fanno uso di tali persone soprattutto pensionati medi, impiegati ed operai che non si possono permettere gente qualificata e quindi, invece di rinunciare perchè è sfruttamento, prendono questi disperati pagati una cicca di tabacco e magari credendo anche di fare solidarietà e fare del bene (capisaldi della sinistra). Magari questi pensionati e lavoratori medi italiani per una vita hanno combattuto il padrone perchè si sentivano sfruttati e si dichiarano di sinistra e ora non si accorgono di fare lo stesso, mah, certo, loro, gli stranieri, sono diversi da noi e poi danno dei razzisti a quelli di destra e alla lega. Volete l’assistenza: pagatela giusta, altrimenti rinunciate e assistete voi come si faceva una volta, rinunciando alle proprie aspirazioni e ai propri impegni. Chi ha i soldi, invece, vuole gente nostra e competente, quindi paga. Fascismo e colonie: sicuramente il regime ha sbagliato. Era meglio non andare là ed occuparsi dei nostri problemi che già erano tanti. Ma siccome siamo sempre stati grandi nella testa e ci siamo sempre messi in situazioni che poi non siamo in grado di gestire, i risultati sono questi. Ti ricordo inoltre che paesi come Francia ed Inghilterra da secoli hanno invaso, distrutto, colonizzato e schiavizzato popolazioni e continenti, nonostante avessero governi liberali. Quindi, come vedi, non dipende dal governo anche perchè già nel 1912 abbiamo invaso la Libia e non c’era il fascismo! Inceneritore: da sempre la lega è stata contraria e mi stupisce che tu non lo sapessi. La sinistra è l’unica responsabile di questo scempio, non ci sono dubbi. Per concludere: è giusto accogliere se è possibile identificare, finanziare e contingentare tali fenomeni. Se non è possibile, come nei fatti è per l’Italia, meglio non farlo: ci rimettiamo tutti, noi e loro!

  14. Il tuo e’un commento pacato, questo e’ importante. Lasciami pero’ puntualizzare che la questione del discutere inizialmente verteva sul confronto tra l’attuale immigrazione e quella dei nostri nonni. Non sulle cause della poverta’ ma sugli effetti della poverta’, ora come allora. Le cause e le colpe di qualcuno hanno creato vittime. Noi fummo vittime, di quali colpevoli si puo’ discutere fino alla noia. Ma non e’ questo il punto. Allora eravamo noi vittime della poverta’ e della miseria, adesso sono loro. Noi fuggimmo proprio nello stesso modo in cui fuggono loro. Non avevamo nessuna colpa proprio come loro. Ma loro hanno qualche ragione in piu’ rispetto ai nostri nonni: come tu stesso hai ammesso sono stati invasi, massacrati, schiavizzati e depredati dall’occidente, parlo dell’occidente in generale. Con tali vergognose responsabilita’ con che coraggio vorremmo respingerli? Troppo comodo. Non riesco comunque a seguirti nel tentativo di difendere ad oltranza il fascismo, non ho detto che solo il fascismo ha grosse responsabilita’ ma sulle nefandezze compiute non si puo’ certo tacere. Qui si parla di occidente compresa l’America. Ho parlato erroneamente di badanti ma mi riferivo a tutti, e sono tanti, i lavoratori stranieri attualmente sfruttati in nero da diversi imprenditori del nord, soprattutto nelle campagne della bassa. Questi pseudoimprenditori potrebbero assumere con regolare contratto lavoratori del nord. Magari se fossero disposti a farlo troverebbero disponibile la nostra manodopera. Ma non lo faranno mai preferendo non rinunciare a lauti guadagni evitando di pagare le tasse sulla manodopera. Altro esempio? Gli affitti. Non case ma veri e propri tuguri che nessun italiano abiterebbe mai nemmeno gratis, vengono affittati a prezzi da galera ai poveri immigrati che sono costretti a stare alla truffa perche’ nelle case dignitose non li vogliono. I delinquenti chi sono? Perle badanti il discorso e’ diverso, sono sottopagate ma regolarizzate in maggioranza. Temo comunque che questo difficile e delicato lavoro verrebbe alquanto boicottato dalle italiane, anche a condizioni piu’ favorevoli, ma posso anche sbagliarmi.

  15. Quindi: Noi fuggimmo proprio nello stesso modo in cui fuggono loro, perciò l’unità è stata negativa per noi. Difesa fascismo: ti ho già detto che l’affare colonie, di moda allora, è stato negativo e non si doveva fare perchè bisognava concentrare le risorse sul nostro paese, non andare all’estero. Lavoratori stranieri sfruttati: vengono qui clandestinamente ad alimentare queste forme di sfruttamento diminuendo anche le tutele a noi, tant’è che oggi anche noi siamo in concorrenza (al ribasso) con loro. Badanti: le o gli italiani sono disposti a condizioni di non sfruttamento (se guardi le bacheche dei supermercati è pieno di richieste di lavoro come colf o badanti di italiane quindi non è vero che noi non li vogliamo più fare). Meglio invece sfruttare questa gente: cavarsela con 1000 Euro lordi è sfruttamento! Che poi sia legalizzato siamo al discorso che anche all’Ancien Regime i diritti del primo e secondo stato erano legittimi. Quindi il terzo stato cosa pretendeva? Adesso sono loro terzo stato e i bravi operai e impiegati, allora terzo stato, oggi loro datori di lavoro, trovano giusto pagarli e sfruttarli così. Anche qui è questione di posizione, non di idea, come vedi… Affitti: stesso discorso. Imprenditori che sfruttano ci sono al nord come al sud (Rosarno insegna). Ergo: l’unità d’Italia è stata sbagliata e ha portato povertà, un’invasione come quella che stiamo subendo idem e concludo ancora dicendo: è giusto accogliere se è possibile identificare, finanziare e contingentare tali fenomeni. Se non è possibile, come nei fatti è per l’Italia, meglio non farlo: ci rimettiamo tutti, noi e loro! Chiaro?

  16. E’ stato un dialogo costruttivo tra persone civili con opinioni diverse. Purtroppo questo non succede quasi mai nei nostri salotti televisivi dove regna incontrastata la caciara spacciata per democrazia e non si lascia parlare chi la pensa diversamente. Ringrazio pertanto questo commentatore. Alla fine ci manca poco che ci abbracciamo. Ciao.

  17. Lo è stato anche per me. Peccato però che dallo scambio di opinioni non abbia trovato delle ragioni per cambiare o modificare la mia posizione. All’altro commentatore che si augurava che finissimo dico: gli scambi di opinione argomentati non ti piacciono, o non li capisci?

  18. Lo è stato anche per me. Peccato però che dallo scambio di opinioni non abbia trovato delle ragioni per cambiare o modificare la mia posizione. All’altro commentatore che si augurava che finissimo dico: gli scambi di opinione argomentati non ti piacciono, o non li capisci?

RISPONDI