Settimana di infortuni, ma Basket Brescia è pronto a dare battaglia a Trieste

0

La decima giornata di andata del campionato di Serie A2 girone Est vedrà la Centrale del Latte-Amica Natura Brescia tornare sul campo della Pallacanestro Trieste a sei mesi di distanza da gara 3 e gara 4 dei playoff 2015. Ecco le impressioni di coach Andrea Diana e Damian Hollis alla vigilia della partenza per la città giuliana.

 

"Torniamo a Trieste dopo la bellissima serie playoff dello scorso anno – ha sottolineato Diana -. Troveremo una squadra rinnovata nelle individualità, visto che ha mantenuto solo Prandin e Coronica dallo scorso anno, ma non nello spirito e nella compattezza di squadra, grazie sicuramente al lavoro di coach Dalmasson. Ruotano dieci giocatori e questo permette loro di tenere sempre alta l’intensità: tra gli esterni Pecile e Bossi garantiscono leadership e un importante contributo sia inattacco sia in difesa, mentre tra le ali il bulgaro Zahariev e Parks sono da tenere d’occhio perchè in grado di essere pericolosi sia lontano che vicino a canestro. Dalla panchina, poi, proprio Prandin e Coronica portano grande energia. Noi purtroppo giocheremo con una rotazione molto limitata: recuperiamo Leonardo Totè, ma perdiamo Mirza Alibegovic e Davide Bruttini. Dovremo essere bravi a dare un nuovo assetto alla squadra per trovare quell’equilibrio che ci permetterà di giocare la migliore partita possibile. Ma sono convinto che nonostante le assenze saremo pronti a dar battaglia. Rischio di sottovalutare Trieste dopo le sfide delle scorse settimane? No, perchè sappiamo che ogni gara è insidiosa: certo è che il lavoro settimanale fa la differenza e se arrivi da allenamenti a ranghi ridotti poi diventa difficile esprimere in campo il massimo del potenziale. Ma non ci sarà alcun rilassamento, anzi tutti raddoppieranno le energie, da chi scenderà in campo a quelli in panchina fino a noi dello staff tecnico".

"Come ogni trasferta sarà una sfida molto delicata e difficile – le parole di Damian Hollis -: noi, come ha sottolineato il coach, non veniamo da una settimana facile. Ma siamo reduci da tre vittorie consecutive e vogliamo fare il massimo per continuare questa nostra striscia positiva. Cosa è cambiato rispetto alle prime partite? Abbiamo trovato la chiave per lottare insieme durante tutta la partita, a seconda dell’avversario che abbiamo di fronte e così dobbiamo continuare. Sappiamo di andare a giocare su un campo caldo, dove il pubblico recita un ruolo importante, ma siamo motivati e carichi per disputare una grande partita".

Comments

comments

LEAVE A REPLY