Metalleghe Sanitars conquista il tie break contro Scandicci

0
Bsnews whatsapp

Metalleghe Sanitars vince il terzo tie break della stagione e lo fa con una prova convincente e solida davanti al suo pubblico, contro un’avversaria che si dimostra molto valida. “Vincere fa morale, ma una partita così conferma la certezza del lavoro. Stiamo crescendo e migliorando e siamo arrivati al quinto set in un match ad altissima tensione con le gambe che ci hanno sostenuto e la testa lucida. Questo vuol dire che stiamo lavorando bene” – dice coach Barbieri, giustamente soddisfatto anche per l’esordio di Lualdi. Squadre in campo dopo il minuto di silenzio dedicato a Giovanni Migliorini amico e allenatore di Promoball, scomparso lo scorso giovedì. Bellano parte con Rondon in regia incrociata a Nikolova; Loda e Pietersen attaccanti laterali, Toksoy e Stufi al centro con Merlo libero. Sestetto standard per coach Barbieri. Primo set con Montichiari attenta e determinata: arriva al 12-7 e al 20-16 grazie alla regia di Dalia che smista palle a Gioli (6 punti per lei e 100% in attacco nel set) e Tomsia, con Barcellini e Brinker ottime in difesa e concrete in attacco.

Le toscane stanno in scia con Loda e Pietersen soprattutto, ma Metalleghe Sanitars resta con la testa ben salda in campo e chiude 25-19. Secondo parziale in equilibrio: Metalleghe Sanitars esprime un buon volley, con tanta cura in difesa e varietà di attacchi; Scandicci non cede: recupera dal 10-14 e pareggia a 15. Punto a punto, con Nikolova più incisiva da posto 2 e la squadra toscana che ottiene un break e va sopra 22-19. Montichiari resta compatta, annulla un set ball e ne conquista uno, ma non concretizza e cede 27-25 il set. Cartellino rosso per Savino del bene e Metalleghe Sanitars prova a scappare sul 8-4. E’ un match sentito e Scandicci ritrova il gioco al centro con Stufi, ma sul 12 pari Montichiari infila un break di 6-0 e chiude con Sobolska 25-18.

Quarto set in equilibrio fino a 12, ma poi è Scandicci a trovare il filotto con Nikolova (3 ace) e a andare 18-12; dentro Lombardo, ma non basta. Sacndicci ritrova il muro e Metalleghe Sanitars cede 17-25. Tie break segnato dalla grande efficacia degli attacchi di Gioli e Barcellini che porta Montichiari al cambio campo sul 8-4. Sacndicci si fa sotto con il servizio di Nikolova e arriva 12-10, ma Tomsia conquista il match ball e Montichiari si assicura due punti pesanti davanti al suo pubblico grazie ad un muro di Barcellini – ottima gara per lei – su Stufi. Ballano: “Complimenti a Montichiari che s’è guadagnata questa vittoria sul campo e un po’ di amarezza per l’inconsistenza della nostra correlazione muro-difesa che ha reso il lavoro più facile al loro contrattacco”. Gioli – 20 punti per lei: “Vincere 3-2 con squadre come questa non è facile e il risultato dà morale e fiducia. Non abbiamo mai mollato, anche quando siamo state sotto – e ci sta nella pallavolo di questo livello: ci stanno i cali, ma l’importante è venirne fuori. Stasera abbiamo fatto vedere un bel gioco e la capacità di reagire”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI