Basket, Diana: Mantova sfida al vertice: siamo acciaccati, ma daremo l’anima

0
Bsnews whatsapp

Si è conclusa ieri sera in casa Basket Brescia Leonessa un’altra (difficile) settimana di allenamenti, a meno di 48 ore dalla sfida che domani alle 16 al San Filippo vedrà impegnati Cittadini e compagni contro la Pallacanestro Mantovana. Una sfida dai mille incroci: gli ex Santoro e Alibegovic da una parte, Di Bella (infortunato) e Gergati dall’altra, il ritorno di Alberto Martelossi per la prima volta da avversario al San Filippo, Franko Bushati (che sarà premiato come recordman di presenze con la Leonessa) contro l’altro albanese del campionato, Klaudio Ndoja. Insomma una partita da non perdere, presentata ieri sera in conferenza stampa da coach Andrea Diana, Mirza Alibegovic, Patron Matteo Bonetti e Sandro Santoro.

"Quella contro Mantova è un’altra delle sfide al vertice di questo periodo – ha sottolineato Diana -: non ci arriviamo in buone condizioni, in quanto lo stato fisico della squadra è abbastanza preoccupante. Tra oggi e domani mattinaverificheremo la disponibilità di alcuni giocatori, ma sicuramente saremo senza Holmes e Speronello, con Alibegovic al rientro da un infortunio e Bruttini, Passera e Totè in condizioni non ottimali. Nonostante questo, conto sulla determinazione, il cuore e la voglia di vincere dei miei ragazzi, che daranno tutto per giocare la migliore partita possibile. Martelossi? Ovvio che sia una figura importante per me, in quanto devo molto a lui nella mia formazione di allenatore: i due anni in cui abbiamo lavorato insieme resteranno un’esperienza importante per la mia carriera. Dal PalaGeorge al San Filippo? Come ho detto due giorni fa, so che quei 4.000 di Montichiari non ci entreranno tutti, ma vorrei davvero vedere un Palazzetto pieno in ogni seggiolino: anche questo sarebbe un altro bel segnale della passione di questa città per la pallacanestro".

"Per me non sarà una partita come le altre – le parole di Mirza Alibegovic – e non solo perchè solo uno degli ex di turno, ma anche e soprattutto perchè con questa Società ho vinto il mio primo campionato da senior, una cosa che non dimentichi. Detto questo, domenica ho una gran voglia di tornare in campo dopo aver saltato la gara di domenica scorsa. Come ha detto il coach non siamo in condizioni fisiche buone, ma a Trieste i miei compagni hanno fatto una gara di grande generosità per sopperire alla mia assenza e a quella di Bruttini: stavolta tocca a noi restituire il favore e mettere in campo tutto quello che abbiamo anche per chi, purtroppo, non potrà essere della partita".

"Ho trascorso un anno molto intenso a Mantova come General Manager – ha dichiarato Sandro Santoro – e i rapporti umani restano al di là di quelli professionali: per questo sarà anche per me una sfida molto particolare e forse mi dispiace particolarmente arrivarci con questi problemi di formazione. Sono sicuro che chi ci sarà darà il massimo, come hanno sottolineato Andrea e Mirza, ma chiaramente allenarsi a ranghi ridotti non aiuta a preparare una partita ma nemmeno a crescere come squadra. Fino ad ora, comunque, abbiamo dimostrato di poter sopperire a qualsiasi difficoltà e sono sicuro lo faremo anche domenica, grazie anche alla mentalità vincente che il coach e e il suo staff stanno inculcando nei ragazzi".

"L’attività di questa Società, come sapete, procede parallela anche fuori dal campo con alcune iniziative a cui teniamo molto – ha sottolineato Matteo Bonetti -: una di queste è sicuramente ‘Basket Brescia Leonessa for Africa’, l’evento di solidarietà in programma martedì 15 dicembre all’Hotel Vittoria. Domenica ci sarà un banchetto all’ingresso del Palazzetto dove si potranno acquistare i pass per poter partecipare agli eventi in programma: la mostra fotografica, le conferenze stampa, l’asta di beneficenza, diretta da Piergiorgio Cinelli, e tanto altro. Durante l’intervallo, tra l’altro, premieremo con la targa che vedete qua davanti il grande Dino Meneghin, in qualità di testimonial dell’iniziativa. Ma invito tutti i tifosi a non perdersi la partita contro Mantova anche per un altro motivo: prima della palla a due premieremo l’Agente Speciale 107 Franko Bushati come recordman di presenze con la nostra maglia, nell’ambito dell’Operazione Cobra. Poi tutti concentrati e pronti a dare il massimo, in campo e sugli spalti, per fare una grande partita".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI