Brescia calcio contro Iaconi: per il Collegio della Lega ha ragione l’ex diesse

0

Il Brescia calcio perde la partita contro il suo ex diesse, Andrea Iaconi. Nel primo giorno come ad della società di via Bazoli Rinaldo Sagramola aveva licenziato Iaconi, cosa che ha generto la reazione dell’ex dirigente biancoblu.

Davanti al Collegio della Lega Sagramola aveva chiesto la rescissione dell’accordo in scadenza a fine stagione “per inadempienze contrattuali”, quali la decisione di spalmare lo stipendio dell’ex allenatore delle rondinelle Alessandro Budel e altre decisioni sui fuori rosa della scorsa stagione.

Ma ora che il Collegio ha dato ragione ad Iaconi quel che resta da fare al Brescia calcio è solo pagare.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. …ciccio abbi piu’ rispetto per le persone ; che quando avevi ancora la bava alla boca andavi allo stadio a goderti Roby Baggio , Guardiola , Hagi , Raducioiu , Mazzone ecc.ecc. grazie solo al “corione” e che ora non sta’ nemmeno bene di salute. Firmati con nome e cognome , demagogico e logorroico personaggio con la testa totalmente vuota di intelli”ghenzia” , anzi cambia squadra… che tifosi come te nessuno li vuole…

  2. Attenzione! Ecco il difensore di Gino C., non sarai mica un amichetto della Famiglia? Guarda che la stra-grande maggioranza dei tifosi e’ riconoscente a Gino C. per i campioni che ha portato a Brescia e gli viene riconosciuto un grande fiuto ed un’ottima competenza pallonara. Al tempo stesso non e’ lesa maesta’ sostenere che Gino si e’ circondato negli anni di gente INCOMPETENTE e INADATTA al ruolo, la maggior parte membri della sua stessa famiglia. Il fatto che il Brescia Calcio sia stato (e sia) sull’orlo del fallimento la dice lunga, cosi’ come discutibile il rapporto con le tifoserie organizzate. Massimo rispetto per Gino, ma nessuna riconoscenza verso la Famiglia che ci ha portato in SERIE C (ti rammento che siamo ripescati).

LEAVE A REPLY