Sabato mattina imprese e centrodestra siedono allo stesso tavolo

0

Due generazioni di imprenditori a confronto, alla presenza di noti esponenti politici del centrodestra bresciano e nazionale. Saranno loro i protagonisti della mattinata di dibattito “L’impresa al centro dell’Europa” organizzato dall’eurodeputato PPE-FI, Stefano Maullu per sabato 12 dicembre presso l’auditorium Capretti in via Giovanni Piamarta 6 a Brescia. L’introduzione alle 9.45 è affidata all’on. Maria Stella Gelmini, vicepresidente vicario dei deputati Fi, poi sarà la volta di Mattia Margaroli, capogruppo Fi a Brescia. Seguirà la tavola rotonda con Stefano Maullu, l’ex ministro Maria Stella Gelmini, l’on. Aldo Patriciello, l’on. Salvo Pogliese, Giuseppe Ambrosi, presidente della Camera di Commercio di Brescia, Giuseppe Pasini, Presidente Feralpi Holding Spa, Lorenzo Maternini, cofondatore Talent Garden. Modererà Massimo Lanzini de Il Giornale di Brescia.  

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Caspita, c’è Maullu, parlamentare europeo di Forza Italia, non letto ma subentrato al dimissionario Toti, oggi Presidente della Liguria. Personaggio di spicco nelle Giunte formigoniane, Maullu si dimise stranamente nella bufera del 2012 da Assessore per essere nominato solo dopo pochi giorni Presidente di TEM (Tangenziali Esterne Milanesi) anche se tale incarico, lautamente retribuito, non era inzialmente previsto nella citata società pubblica ed in più continuando a percepire lo stipendio di consigliere regionale. A Brescia ci parlerà d Europa e di impresa, ma la vera impresa è in realtà quella politca della sua vita: sempre sulla breccia, invincibile, qualsiasi cosa succeda.

  2. che minestra riscaldata con ingredienti scaduti. Imprenditori che hanno praticamente aziende mantenute in vita dai contributi dello Stato e attivita’ con lavoro sotto pagato e redditizie all’est..ero. Lasciamo perdere i politici che per Brescia dopo oltre un ventennio in sella tra comuni province regione e parlamento poco o nulla hanno lasciato di importante per la nostra citta’ e credo pure in provincia. ma mi sbaglio ovviamente ogni riferimento e’ puramente casuale e frutto della mia immaginazione

  3. Ambrosi, Pasini, Maternini e pure Lanzini del GbB dovrebbe sottrarsi a queste tavole rotonde imbandite per dei politici di mestiere non solo a caccia di voti, ma distanti chilometri dalle imprese ed anni luce dal risolverne i problemi.

LEAVE A REPLY