Confartigianato, imprese artigiane lombarde: una su dieci coinvolta in Expo

0

Non è vero che Expo 2015 è stata solo per le grandi aziende: il bilancio delle imprese artigiane lombarde che esce da un recente sondaggio web condotto da Confartigianato Lombardia è positivo. Delle circa 1000 imprese intervistate, infatti, più di una su dieci (il 10,7%) ha fornito i propri prodotti o servizi nell’ambito di Expo. E, tra queste, oltre una su cinque (il 20,8%), li ha forniti direttamente e non come contoterzista. Le opportunità nate dal turismo generato da Expo sono invece state colte dal 15,2%. Oltre la metà (56,9%) delle imprese artigiane coinvolte in Expo sono manifatturiere. Sono soprattutto imprese del settore alimentare, del settore del legno e arredo e dell’artigianato artistico (liutai, orafi, etc.). Seguono le imprese dei Servizi alle imprese (20,8%), e in particolare quelle che operano nei settori trasporti e comunicazione, delle Costruzioni e Installazioni (12,5%) e dei Servizi alle Persone (4,2%).

“I risultati del sondaggio hanno confermato le nostre impressioni, ovvero che molte imprese artigiane hanno in effetti giocato un ruolo di primo piano in Expo 2015 – commenta il presidente di Confartigianato Imprese Unione di Brescia e Lombardia, Eugenio Massetti – E soprattutto che c’è stato un lascito tangibile di Expo, nei termini di un concreto incremento delle relazioni con clienti e fornitori, sia nazionali che internazionali. È quanto avvenuto per un’impresa su due tra quelle che hanno lavorato in Expo. Confartigianato Lombardia sta lavorando perché queste relazioni continuino ad essere alimentate, con iniziative dedicate e uno sguardo particolarmente attento ai mercati internazionali, dove il nostro Made in Italy gode di ottima reputazione”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome