Sfratti, picchetti sospesi fino a gennaio: al via la minimoratoria

5
Bsnews whatsapp

Sfratti bloccati anche ieri a Brescia. Picchetti del Movimento di lotta per la casa al Villaggio Sereno in via XII, in via Renica e in via Flero. Attivisti e attiviste di Diritti per tutti e Magazzino 47, occupanti e inquilini hanno fatto muro per evitare lo sfratto a quattro famiglie.

Con questi picchetti si chiude l’anno di mobilitazione per il diritto alla casa, vista la minimoratoria di un mese degli sfratti, cioè una sospensione delle esecuzioni con il supporto delle forze dell’ordine fino al 15 gennaio, decisione assunta dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica per le festività natalizie.

Troppo poco secondo il movimento di lotta per la casa che chiede una moratoria di un anno o almeno per tutti i mesi invernali, l’immediata assegnazione delle case popolari ( a partire dagli appartamenti delle cosiddette " Case del sole" di Via Milano e della Torre Tintoretto) e la realizzazione di un centro per l’emergenza abitativa in un edificio sfitto di proprietà pubblica o delle immobiliari o banche.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

5 COMMENTI

  1. E bravi i diritti per tutti…… Bravi ma propio bravi …….. Ci sveglieremo anche noi propietari di case……..non potete sempre procedere come vi pare a voi,ora voi vincente sempre perché siete a gran numero di persone , vi garantisco che si sta muovendo qualcosa per bloccarvi.
    Finalmen te……giriamo la situazione …….

  2. In che senso “giriamo la situazione”? Vuol dire che le persone non potranno più essere sbattute in mezzo alla strada se non c’è una soluzione abitativa e quindi non ci sarà più bisogno della preziosa militanza di chi fa i picchetti? Finalmente le istituzioni si stanno muovendo per risolvere il dramma degli sfratti? Magari, sarebbe ora!

  3. E i diritti dei proprietari non esistono???????
    Olt re che non percepire alcun affitto per mesi o addirittura anni, si deve anche pagare le tasse per appartamenti che non rendono!!!
    E poi, spesso e volentieri restituiscono appartamenti distrutti…questa è civiltà???
    Suggeris co a tali signori che impediscono tali sfratti a tenersi a casa loro questi individui, dando loro ospitalità senza voler in cambio nulla…!!!
    Bello.. .sì, sì proprio bello così:::

  4. Non mi sono spiegata, pardon con cioè
    Non sto con loro. A metterlo per iscritto mi viene male da spiegare.
    Forse riesco a dire ,sperando di essere chiara,
    noi propietari di case a combattere contro loro non riusciremo mai a farci rispettare, non mi viene a spiegarvelo qua, mi verrebbe meglio spiegarlo direttamente.

  5. Vero: e i proprietari? Costretti a dichiarare comunque fitti non percepiti e a pagare le relative imposte. Costretti ad aprire una causa, dagli esiti pecuniari quasi sempre nulli, e sostenere spese legali, spesse volte senza che l’inquilino ti restituisca nemmeno le chiavi, porti via il ciarpame che lascia. Per non parlare di come ti lascia la casa e delle spese che devi affrontare. In tutto questo, siccome le leggi in materia sono state fatte per tutelare solo l’inquilino perchè il proprietario veniva visto come un capitalista che aveva costruito le case facendo nero e quindi evadendo il fisco, lo stato ti dice: arrangiati.

RISPONDI