Leonessa, stop dopo sei vittorie consecutive: Treviglio si impone 93-87

0

Nel match pre-natalizio valido per la tredicesima giornata del girone di andata la Centrale del Latte-Amica Natura Brescia non riesce a imporsi sula Remer Treviglio al PalaFacchetti: i padroni di casa la spuntano 93-87 al termine di un match davvero bello, caratterizzato da continui sorpassi, controsorpassi e colpi di scena: il parziale di 10-0 nel quarto periodo, dopo che la Leonessa si era portata sull’80-75, ha cambiato le sorti dell’incontro. Migliore in campo per la Leonessa Damian Hollis con 37 punti e 9 rimbalzi.

Torna Reginald Holmes nel quintetto iniziale della Leonessa, in compagnia dei "soliti" Fernandez, Alibegovic, Hollis e Cittadini. Coach Vertemati risponde con Marino, Turel, Kyzlink, Sorokas e Rossi. E’ Damian Hollis ad aprire il tabellino con un gioco da tre punti su schiacciata in faccia a Sorokas, che replica subito dall’altra parte per il primo canestro dei padroni di casa. Reggie Holmes va a bersaglio dalla lunga distanza, ma il 5-0 firmato Rossi-Turel regala a Treviglio il primo vantaggio della gara sul 7-6. Il controsorpasso della Leonessa è firmato ancora dalla coppia Holmes-Hollis (10-7), mentre Treviglio deve già fare a meno di capitan Rossi gravato di due falli. Il tecnico fischiato a coach Vertemati, su fallo in attacco del neoentrato Chillo, regala a Brescia un’azione da quattro punti, con libero di Holmes e tripla di uno scatenato Hollis per il massimo vantaggio Leonessa sul 14-7. Dopo il timeout Treviglio risponde con cinque punti di Sorokas, ma Holmes rimane prima perfetto dalla lunetta con un altro 2/2, poi spara un’altra tripla per il 19-13 Brescia. Marino si iscrive al match con un canestro dai 6.25, mentre a Holmes viene annullato un canestro clamoroso per un dubbio fallo in attacco.Si segna quasi solo da tre: Hollis prima e Tambone poi mantengono il vantaggio bresciano sul +3 (22-19), prima che Chillo riporti i padroni di casa a meno uno. Il gioco da tre punti di Spatti e i liberi di Hollis fissano il primo parziale sulla parità a quota 24.

Bushati, Bruttini e Totè nel quintetto bresciano del secondo periodo. Ed è proprio il numero 70 della Leonessa a riportare avanti i suoi, ma Sorokas pareggia subito. Ci pensa Alibegovic allora a ristabilire le distanze con i primi tre punti della sua partita. Treviglio però non si scompone e mette di nuovo il naso davanti con la tripla di Kyzlink (31-29), costringendo coach Diana a chiamare timeout. La partita si gioca su ritmi molto alti: Alibegovic e Bruttini firmano il nuovo vantaggio Leonessa (34-32), Chillo e Marino rispondono per Treviglio, ma un 4-0 firmato Bushati-Holmes riporta Brescia avanti (38-35). Ma Tambone pareggia da tre e il canestro di Turel in contropiede vale il nuovo sorpasso in favore dei padroni di casa. Una palla persa e il successivo tecnico a Juan Fernadez regalano a Treviglio il massimo vantaggio sul 45-38, con i canestri di Turel, Marino e Rossi. Si mette in proprio Damian Hollis e porta  a casa prima un gioco da tre punti, poi un canestro in penetrazione che riavvicinano la Leonessa a meno due (43-45). Treviglio chiude sempre avanti di due il secondo quarto (47-45), dopo i liberi di capitan Cittadini.

Rientro dagli spogliatoi da incubo per la Leonessa, che subisce un 6-0 firmato Turel-Rossi-Marino: Treviglio scappa sul 53-45 e coach Diana è costretto a chiamare il primo timeout della ripresa. La tripla di Holmes ridà ossigeno a Brescia, ma Kyzlink risponde allo stesso modo nell’azione successiva. Hollis con sette punti consecutivi riporta la Leonessa a meno tre, mentre la tripla di Bushati riporta tutto in parità (60-60). Un parziale di 4-0 regala ai padroni di casa il nuovo vantaggio, ma la Leonessa risponde con sette punti dalla lunetta firmati Hollis-Holmes e si riporta avanti di tre (67-64), prima dell’incredibile canestro da metacampo di Chillo che vale il 67-67 di fine terzo quarto.

Ad altri quattro punti di uno scatenato Chillo risponde Damian Hollis per il 71-71 dopo un paio di minuti dell’ultimo periodo. Kyzlink va a segno per il vantaggio bergamasco, rimontato da tre punti consecutivi di Davide Bruttini e dai quattro consecutivi di capitan Cittadini per l’80-75 Leonessa a quattro minuti dalla sirena finale. Ma Treviglio non muore mai e firma un 7-0 di parziale con Chillo, Marino e Turel (82-80), a un minuto e mezzo dalla fine. La Leonessa non concretizza due azioni offensive e il parziale dei padroni di casa diventa di 10-0 con la tripla di Marino (85-80). I liberi di Hollis riportano Brescia a meno tre a quaranta secondi dalla fine, ma Kyzlink dalla lunetta riallunga per i padroni di casa. Sempre dalla linea della carità vanno a segno capitan Cittadini, Marino e ancora capitan Cittadini (1/2) per l’89-85 Treviglio su cui coach Diana chiama timeout. Altri due liberi di Kyzlink valgono l’affermazione bergamasca e la prima sconfitta per la Leonessa dopo sei vittorie consecutive.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome