Polveri sottili ancora oltre i limiti: l’ordinanza non basta, serve la pioggia

6

Nonostante l’ordinanza comunale e quindi i limiti all’ingresso delle auto in città e quelli al riscaldamento, non migliora l’aria di Brescia. In base alle rilevazioni dell’Arpa, infatti, la quantità di polveri sottoli nell’aria è ancora oltre il limite.

Il 15 dicembre, scrive il Giornale di Brescia, la centralina di Rezzato indicava un valore di 100 microgrammi di pm10 per metrocubo d’aria e  il 17 a 119 microgrammi.

In linea generale l’ordinanza è stata ben applicata – solo 30 le multe date- ma quello che serve è la pioggia che ancora tarda ad arrivare. 

Comments

comments

6 COMMENTS

  1. Grande alternativo a 90 …. la soluzione purtroppo non ce l'ho , il mio intervento era solo x far notare che l'acqua non risolve il problema , semplicemente lo sposta …. illuminaci tu dall'alto della tua saggezza , illuminaci con qualche poetata delle tue …. Visto che sei alternativo ( a 90 ) vai contro corrente e trova tu la soluzione …. io personalmente mi trovo d'accordo con chi ha scritto dopo di te e giacche ci sei buon Natale e tanti auguri …. ne hai bisogno

  2. Blocco del traffico e mezzi pubblici gratuiti, controlli sulle emissioni di Alfa Accia, Ori Martin ed Inceneritore, dimissioni dell’intera Giunta comunale che decide solo oggi di istituire l’Osservatorio Aria Bene Comune dopo che le giornate consecutive di PM10 sono 23 e che le giornate totali sono il doppio ed il triplo come a Rezzato di esuberi dei 35 consentiti dall’Unione Europea.

LEAVE A REPLY