Alienazioni, la Provincia incassa 21 milioni dallo Stato

0
Bsnews whatsapp

Nella sede di Invimit Sgr (Investimenti Immobiliari Italiani Sgr S.p.A.) sono stati stipulati i rogiti per la cessione alla società istituita dal Ministero dell’Economia della Caserma dei Carabinieri di Piazza Tebaldo Brusato, degli Uffici della Prefettura di Palazzo Broletto e di via Musei 29 e dell’alloggio prefettizio, fino a ieri di proprietà del Broletto.

L’obiettivo di fondo della azione di Invimit Sgr è, operando in ottica e con logiche di mercato, di cogliere le opportunità derivanti dal generale processo di valorizzazione e dismissione del patrimonio immobiliare pubblico, attraverso l’istituzione, l’organizzazione e la gestione di fondi comuni di investimento chiusi immobiliari, come previsto dagli artt. 33 e 33-bis del Decreto Legge 98/2011.

“Lo Stato – ha dichiarato il Presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli – ha in pratica acquistato gli immobili che abbiamo messo in vendita per un importo complessivo di 21 milioni e 400mila euro, un’entrata che ci consentirà di rientrare nei limiti del Patto di Stabilità”.

Da tenere conto poi che, con l’alienazione degli immobili, non saranno più a carico della Provincia nemmeno le spese di manutenzione degli stessi.

“Un vantaggio – ha concluso il Presidente Mottinelli – che ci consente di guardare al futuro con ottimismo. Ringrazio il Segretario Generale Fiorentino, l’Ing. Faccin e il Geom. Tarletti, che hanno lavorato molto in questi mesi per raggiungere questo importante obiettivo”.

Nell’atto siglato a Roma tra la Provincia e Invimit sono contenute anche alcune servitù di passaggio: lo scalone principale, che porta in Provincia e in Prefettura, e i due cortili di Palazzo Broletto restano infatti di proprietà dell’Ente.

Infine, entro giugno, si dovrà istituire un regolamento condominiale per la convivenza delle due realtà sopracitate.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI