La qualità dell’aria di Brescia rimane pessima, anche a Natale

0

L’aria di Brescia e di diversi Comuni della provincia rimane irrespirabile, nonostante con il Natale sia sparito tutto il traffico legato ai mezzi pesanti e il clima mite abbia evitato che le caldaie lavorassero al massimo delle loro potenzialità.

Nel giorno più festivo dell’anno, infatti, le centraline Arpa del Broletto e di Rezzato hanno registrato 54 microgrammi di polveri sottili: 4 più del massimo consentito, due in più anche al Villaggio Sereno dove ormai i giorni di sforamento consecutivi sono arrivati a 28. Solo a Odolo si è scesi fino a 33.

Non sono servite, dunque, le misure varate dalla Loggia e dai Comuni limitrofi (blocco diesel euro 3, abbassamento delle temperature degli edifici), che pure sono sospese fino a domani. L’unica soluzione possibile sembra essere la pioggia, ma di certo si tratta di un “provvedimento” poco programmabile da parte delle amministrazioni locali.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Come era lo slogan della campagna elettorale della giunta di del bono? ADESSO SI CAMBIA ARIA! ahahahahahahahahah cucu!
    Le giunte precedenti facevano le domeniche senza auto – una dopo l’ altra – questa giunta niente! cucu cucu cucu

LEAVE A REPLY