Nonnina ruba le caramelle per i nipoti al supermercato. Gliele pagano i carabinieri

0
Bsnews whatsapp

La giustizia talvolta ha il volto umano. Perché di fronte alle somme ingiustizie della quotidianità non si può sempre rimanere insensibili e inflessibili nell’applicazione della legge. E’ quanto di sicuro hanno pensato i carabinieri chiamati a intervenire per un furto al supermercato a Manerba. Una donna di 75 anni, infatti, era stata pizzicata a uscire con 27 euro di merce non pagata: caramelle.

Ma la spiegazione è stata di quelle che lasciano poco spazio alla fermezza della legge: la donna, infatti, ha raccontato di aver terminato la magra pensione da 400 euro e di aver rubato le caramelle per regalarle ai nipoti per Natale. Niente manette, ovviamente, per l’anziana: i militari hanno pagato di tasca loro le caramelle ed evitato che la giustizia diventasse ingiustizia.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Contrario…inutile nascondersi sul'impossibilita' economica davanti ad un furto anche se blando. Chi ruba va' punito sempre! Chi non ha possibilità chiede…è sicuramente gli verrà dato!

  2. Che palle, casi come questi capitano spessissimo in molti supermercati e farmacie (gente che non può permettersi il medicinale magari ha febbre alta e che fai, lo mandi via così?). Smettiamola quindi con questo buonismo da quattro soldi che è pieno di gente che lo fa e non va sui giornali e in televisione. Mi sembra di vedere Monari e la Caritas che si fanno belli per iniziative che dovrebbero essere il loro pane quotidiano e invece a natale fanno i “finti” buoni…

RISPONDI