Pontoglio, anneriti i cartelli della discordia. La polemica continua

12
Bsnews whatsapp

Due dei cinque nuovi cartelli di Pontoglio che tante polemiche hanno creato per l’espressa volontà del sindaco, scritta nero su bianco, di far “rispettare la cultura Occidentale e le tradizioni cristiane”, sono stati oscurati utilizzando bombolette spray di colore nero.

Se ne sono accorti i residenti, una parte dei quali si sono già mobilitati per raccogliere le firme contro i nuovi cartelli. In particolare, gli autori dell’imbrattamento che rende di fatto illeggibili le frasi che hanno dato vita alla polemica, si sono concentrati sul cartello tra Pontoglio e Palosco, completamente annerito, e su un altro, anch’esso imbrattato probabilmente dalla stessa bomboletta.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

12 COMMENTI

  1. Per un pò di tempo non si farà più vedere dalle nostre parti. E’ stato arrestato in Somalia dove dava fastidio con le sue renne ai musulmani e pensare che non aveva visto alcun cartello di divieto

  2. I soliti atti terroristici di chi compie il gesto ma non ci mette la faccia. Abbiate il coraggio delle vostre idee e delle vostre azioni, non fatele di nascosco, vigliacchi…

  3. Si vede che non conosci la cultura cristiana: guarda che babbo natale non porta il carbone, quella è Santa Lucia, la quale sicuramente ne ha distribuito parecchio a benpensanti pseudocattolici, preti e vescovi per la loro misericordia predicata ma non testimoniata!

  4. Perché secondo te Babbo Natale fa parte della tradizione cristiana? Andiamo bene…. tI hanno annerito il cervello…. Babbo Natale comunque porta il carbone.

  5. A casa mia non è mai arrivato babbo natale ma santa Lucia proprio perchè non è nelle nostre tradizioni cristiane. Adesso con babbo e Allowen si mescolano le cose e si vuol far portare a babbo natale anche il carbone. Ma per le nostre tradizioni S. Lucia porta il carbone, non babbo natale! Forse tu sei giovane e hai già assimilato queste contaminazioni…

  6. da noi appendiamo un cartello in cui chiediamo il rispetto delle tradizioni, in una nazione orientale, a maggioranza mussulmana, si mette in carcere per 5 anni chi in qualsiasi modo celebra il natale, il tutto per non contaminare in alcun modo la cultura e la tradizione islamica. Invito chi ha imbrattato il cartello di andare a fare un giro da quelle parti, cosi tanto per capire la differenza……

RISPONDI