Basket Brescia, trasferta impegnativa contro la Bondi Ferrara

0

La quindicesima e ultima giornata del girone di andata apre il 2016 della Serie A2, con la Centrale del Latte-Amica Natura Brescia che scende in campo domenica 3 gennaio al Pala Hilton Pharma contro la Bondi Ferrara (palla a due alle ore 18). Ecco le dichiarazioni di coach Andrea Diana e Mirza Alibegovic poco prima della partenza alla volta di Ferrara.

"La Bondi è una squadra dotata di grande talento – il commento di coach Diana -, in grado quindi di battere chiunque. Vengono dalla sconfitta di Bologna, dove pure hanno disputato una buona gara, e per questo avranno ancora più voglia di riscatto: noi dovremo avere grande rispetto e porre la massima attenzione nelle situazioni di svantaggi che si possono creare. A partire da Rush, che ha fisicità per giocare dentro l’area pur essendo un esterno, passando per le aperture di Brkic per il tiro da fuori, fino a Bucci e Losi, che sono due tiratori che se sono in giornata diventano micidiali. Venendo a noi, dovremmo presentarci al completo, anche se Cittadini ha avuto tutta la settimana un fastidio al collo in seguito a una botta rimediata domenica scorsa. Inutile dire che sarà una partita molto particolare per me: vivo a Vigarano e ho allenato per due anni a Ferrara, quindi proverò sicuramente emozione nel vedere in tribuna gente che conosco e ragazzi che ho avuto il piacere di allenare. Un bilancio tra 2015 e 2016? L’anno appena passato è stato senz’altro ricco di soddisfazioni, ma l’obiettivo per quello nuovo è ovviamente di fare ancora meglio. La squadra sta crescendo e abbiamo ancora margini di miglioramento: vogliamo arrivare alle partite che contano al top della nostra condizione fisica e mentale".

"Domenica mi ritroverò di fronte Morea e Losi, miei ex allenatore ed ex capitano – le parole di Mirza Alibegovic – e per questo sarò sicuramente carico e motivato a fare una bella partita. Ma la cosa più importante è ovviamente portare a casa la vittoria, per iniziare l’anno come l’abbiamo finito. Non sarà facile, anzi: Ferrara sta facendo bene in casa e vorrà continuare così, ma se noi riusciremo a giocare la nostra pallacanestro, di squadra, come nelle ultime settimane, sono certo che possiamo fare un’ottima gara. Il 2015? Per me è stato un anno super: a Brescia sono rinato, perchè il coach e la Società mi hanno dato un’opportunità incredibile già nello scorso campionato, che quest’anno è diventata ancora più bella e importante, con la conferma prima e la ‘promozione’ in quintetto poi. Ho cercato quindi di dare il massimo per ripagare in tutti i modi questa fiducia: spero di esserci riuscito e voglio ovviamente continuare a farlo anche nella seconda parte della stagione".

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome