Tensione tra scioperanti e Digos davanti al Penny Market di Desenzano: un ferito

0
Bsnews whatsapp

Tensione questa mattina a Desenzano del Garda nel corso dello sgombero da parte della Polizia del picchetto di protesta davanti al magazzini della Penny Market, il supermercato chiuso da alcuni giorni in seguito allo sciopero dei dipendenti di una cooperativa che lavora per conto del supermercato.

Al momento dell’arrivo degli agenti della Digos però un cittadino pakistano ha gridato “Allah Akbar”, cosa che ha fatto scattare la reazione di altri connazionali. Il gruppo di musulmani però è stato subito individuato e accompagnato in Questura per gli accertamenti del caso. Tra i manifestanti, uno è rimasto ferito ed è stato accompagnato in ospedale.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. E’ la dimostrazione che per questa gente ogni occasione è buona per metterla sul piano della guerra di religione. Ce li siamo portati in casa e adesso prepariamoci al peggio.

  2. Noi abbiamo assunto tempo fa un autista da cooperativa risultato poi che era a libretto come magazziniere in quanto la C…… non poteva assumere per c/t. Lo abbiamo ricollocato con agenzia interinale:poi assunto a tempo indeterminato!Il problema è uno solo le coop….. si distinguono in partiti ….. altre di individui senza scrupoli che mangiano sopra ai lavoratori portandosi via gran parte dello stipendio se vuoi lavorare:se no stai a casa e fanno lavorare per pochi euro, stranieri di altri contenenti senza i requisiti minimi di sicurezza….. innescando una serie di problemi di etica,patrimonio,eva sioni e corruzione! Siamo Noi colpevoli di noi stessi il nostro lassismo ha portato che altri ci sovrastano e noi sotto senza dir nulla perchè “tanto cosa ci vuoi fare non cambia nulla” e sì certamente se non fai nulla sara sempre uguale:allora non lamentiamoci la colpa è solo nostra se altri da un altro pianeta ci sovrastano!Siamo ITALIANI siamo i migliori nel mondo come creatività,cultura, diamoci una mossa e non sottovalutiamoci…. . credere per vivere.Viva l’ITALIA,viva gli Italiani!

  3. Scusate, ma cosa significa “un cittadino pakistano ha gridato Allah Akbar, cosa che ha fatto scattare la reazione di altri connazionali?”. Era uno dei lavoratori in sciopero o un passante? Quale reazione hanno avuto i suoi connazionali? Si sa chi l’ha detto o si è sentita una voce dalla folla? Perchè non vorrei che fossimo arrivati al punto in cui basta andare in un luogo affollato e dire Allah Akbar per far portare in questura tutti i musulmani presenti.

  4. Si, ma non sopravvalutiamoci nemmeno però! Migliori al mondo come creatività? Magari una volta, mi viene da pensare ai registi italiani degli anni 60-70 famosi in tutto il mondo, ora chi ci rimane? Migliori del mondo per cultura? Non capisco cosa intendi, se parli di patrimonio culturale hai perfettamente ragione, peccato che non siamo stati in grado di valorizzarlo, quindi non prendiamoci i meriti degli italiani che questo patrimonio l’hanno creato. Quindi ok sul cambiare le cose, ma non partiamo dal presupposto di essere superiori a qualcuno, piuttosto prefiggiamoci l’obbiettivo di migliorarci, perchè partiamo veramente da un punto molto basso…soprattutto culturalmente…e non parlo di patrimonio culturale.

  5. Eppure sarebbe molto semplice: far rispettare le leggi sul lavoro, far chiudere le cooperative che hanno tutto tranne il concetto di cooperazione, fare capillari controlli da parte dell’ispettorato e non chiudere tre occhi. Così sarebbero tutti in regola, non a stipendi da fame, non ci sarebbe la concorrenza degli stranieri disposti a lavorare per due Euro all’ora e non verrebbero nemmeno qui perchè non troverebbero lavoro. Il bello è che queste cose le dicevo già 25 anni fa ma sembrava venissi da Marte! Tutti erano concentrati sul concetto che “gli italiani non volevano più fare i lavori pesanti e disagevoli e quindi serviva manodopera straniera”. Ci facevano sentire anche in colpa… Quante palle…

  6. Ahahahah ma le COOP non sono mica dei Kompagni sinistri (e dal portafoglio di destra)? Quindi volete dirmi che ci sono Kompagni che combattono altri Kompagni? E’ il cane che si morde la coda… Ridicoli come sempre

  7. Guarda che i sinistri hanno sempre agito così: raccontano un sacco di balle ai lavoratori illudendoli di chissà quali diritti, poi vanno al tavolo delle trattative con gli imprenditori e trattano i loro privilegi (di sindacalisti, politici, ecc) e agli operai danno, quando va bene, le briciole. L’egoismo sinistro si è sempre dimostrato così: tutto per sè e niente per gli altri. Ecco perchè la Cgil non è più credibile dai lavoratori italiani e perde tessere continuamente, rimpiazzate dai nuovi iscritti extracomunitari ai quali raccontano ancora la storia dell’orso! Capito?

  8. Guarda che i sinistri hanno sempre agito così: raccontano un sacco di balle ai lavoratori illudendoli di chissà quali diritti, poi vanno al tavolo delle trattative con gli imprenditori e trattano i loro privilegi (di sindacalisti, politici, ecc) e agli operai danno, quando va bene, le briciole. L’egoismo sinistro si è sempre dimostrato così: tutto per sè e niente per gli altri. Ecco perchè la Cgil non è più credibile dai lavoratori italiani e perde tessere continuamente, rimpiazzate dai nuovi iscritti extracomunitari ai quali raccontano ancora la storia dell’orso! Capito?

  9. Questi lavoratori stanno lottando, come i loro colleghi di molte altre aziende della logistica, da mesi per un minimo di dignità e nessuno se ne vuole accorgere, a partire dai grandi sindacati; poi basta che uno strilli “Dio è il più grande” (secondo me uno scemo, perché Dio con la lotta di classe non c’entra niente) e il caso arriva sulle prime pagine dei giornali, la polizia fa la faccia feroce e mette le mani addosso a gente che sta solo seduta per terra (dove sono i tutori della legge quando le leggi sono violate da sfruttatori senza scrupoli?); magari domani leggeremo che i poveri agenti sono stati aggrediti… Mi pare una fotografia che ritrae bene il momento storico squallido che stiamo vivendo.

  10. Hai proprio ragione. Viviamo in un momento squallido dove chi sarebbe deputato alla difesa di questi lavoratori (sindacati) da decenni non lo fa perchè è una lobby tutta concentrata ad autoreferenziarsi e a difendere i propri privilegi. Dopo non meravigliamoci se la gente è disamorata e non crede più a nessuno…

RISPONDI