Tangenziale Sud, multe valide. Da giovedì il limite torna a 110 km/h

22
Bsnews whatsapp

Da domani, giovedì 14 gennaio alle 12, termina la sperimentazione della riduzione del limite di velocità sulla Tangenziale Sud, scaturita dal superamento dei limiti delle polveri sottili.

Il provvedimento era stato richiesto dal Sindaco di Brescia, a completamento della propria ordinanza comunale, per cercare di limitare le conseguenze della situazione di emergenza climatica.

La Provincia di Brescia ha così voluto fare la propria parte, anche dopo una consultazione con la Giunta dei Sindaci, confermando in questo il proprio ruolo di ente a supporto dei comuni bresciani.

Nonostante l’ordinanza comunale fosse nel frattempo scaduta, prima di revocare la limitazione introdotta sulla Tangenziale Sud si è voluto attendere l’esito dell’incontro del tavolo regionale sull’aria, che si è svolto nel pomeriggio di ieri a Milano.

Durante l’incontro l’Assessore regionale Claudia Terzi ha dichiarato che la riduzione della velocità può essere una della soluzioni da adottare per ridurre l’inquinamento, se non altro perché influirebbe sullo stile di guida, auspicando in merito un accordo tra Stato e Regioni, nel quale vengano disciplinate le conseguenti limitazioni.

Per quanto concerne le sanzioni, era purtroppo prevedibile che, nonostante l’ampia informazione data al provvedimento, venisse registrato un aumento delle violazioni, ma i numeri dimostrano che la maggioranza degli accertamenti effettuati riguarda il superamento del limite di velocità naturale della strada, che il Codice della Strada stabilisce a 110 Km/h.

Ciò significa che sono stati in pochi a ritrovarsi in violazione per avere superato il limite dei 90 km/h.

In ordine alla questione della carenza della segnaletica stradale, sollevata da alcuni organi di stampa, occorre precisare che la ripetizione della prescrizione anche sul lato sinistro della strada, pur essendo effettivamente prevista dal Codice della Strada, si rende indispensabile qualora vi sia una variazione temporanea della velocità lungo il tratto di strada interessato, mentre diventa superfluo se tale prescrizione risulti indicata su ogni rampa di accesso, come nel caso della Tangenziale Sud.

“Abbiamo agito attraverso un’azione coordinata con il Comune di Brescia, quelli dell’hinterland e la Prefettura – ha dichiarato il presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli – E’ fondamentale per noi, nel ruolo di “Casa dei Comuni”, tutelare la salute dei cittadini, la sicurezza della circolazione e preservare l’ambiente. Abbiamo dunque recepito le istanze del territorio, istituito un tavolo con i comuni dell’area critica e, attraverso la sperimentazione della riduzione del limite di velocità, abbiamo ottenuto i risultati sperati. Nel futuro – ha concluso il presidente Mottinelli – questa sperimentazione potrebbe essere riproposta per migliorare la qualità dell’ambiente”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

22 COMMENTI

  1. Avanti 100 anni con noi rispetto a cosa? Il traffico là non c’è? Non ci sono le tangenziali? E poi mi domando, visto che sono così avanti, perchè non sei andato là invece di venire qui e oltrettutto anche a criticare, non ti pare? Io se devo cambiare vado a cercare di stare meglio, non peggio, non trovi?

  2. Quindi, visto che non sei qui, osservi, per sentito dire, che non è la stessa cosa di come vivere qui. Perciò che intervieni a fare? Intervieni dove vivi, che sarebbe anche più logico, non trovi?

  3. Ma non vedete che Africano è il nickname di uno che scrive solo per punzecchiare la gente? Africano non ha di meglio da fare che rispondere a tono a chi scrive e probabilmente è più italiano di me!

  4. Questo qua dall’altra parte del mondo è fissato con i bresciani! Non ha proprio niente da fare? Perchè non osserva per esempio i lapponi? Magari è più interessante. Sì, ma presuppongo che sia intelligente, quindi sbaglio…

  5. Pensate quello che volete, sono africano, nero come il cioccolato fondente, purtroppo tornando a discorsi seri, l'Italia in generale è retrograda,
    Siete stato favori solo dalla posizione geografica, vi trovate in mezzo ai grandi paesi europei, Francia, Germania, UK.. Senza questo "vantaggio" geografico vivreste ancora nel Medioevo

  6. Quindi ritorneremo a vedere pericolosi incivili che viaggeranno a 130 km/h e oltre. L’importante ( e molto bello ) sarà vedere svuotare il loro portafoglio.

  7. Avete letto bene che le multe sono valide ? Pagherete tutto, ma tranquilli, sono soldi spesi bene. Correte sempre e tanto. E, soprattutto, non leggete i cartelli. Leggerete solo le ingiunzioni, pirloni che correte.

RISPONDI