Multe antismog in tangenziale sud, Rolfi ai cittadini: contattatemi, ci penso io

0
Bsnews whatsapp

Rolfi invita alla class action e lo fa tramite Facebook. Il motivo? Le multe per eccesso di velocità in tangenziale sud – oltre 1600 – che sono state notificate a coloro che hanno superato i 90 km/h nel tratto a tre corsie in cui il limite ordinario è 110 Km/h, ribassato a 90 per una decina di giorni come misura per contenere le polveri sottili nell’aria. Multe che il vicecapogruppo bresciano della Lega Nord in Regione, Fabio Rolfi ritiene “illegittime” e vorrebbe che fossero annullate per “mancanza di segnaletica e scarsa informazione”.

Secondo il Codice della Strada infatti nei tratti a tre corsie il cartello con l’indicazione del limite di velocità deve essere posto su entrambi i lati della strada, a destra e a sinistra, mentre sulla Sud si trovano solo sulla destra. Dettaglio che potrebbe essere determinante per favorire i ricorsi contro i verbali per velocità superiore ai 90 km/h.

Dettaglio che però il presidente della Provincia Pier Luigi Mottinelli prova a precisare chiarendo che “la ripetizione della prescrizione anche sul lato sinistro della strada, pur essendo effettivamente prevista dal Codice della Strada, si rende indispensabile qualora vi sia una variazione temporanea della velocità lungo il tratto di strada interessato, mentre diventa superfluo se tale prescrizione risulti indicata su ogni rampa di accesso, come nel caso della Tangenziale Sud”.

L’esponente del Carroccio però non ci sta e sulla sua pagina Facebook tuona: “le multe per eccesso di velocità oltre i 90 km/h in tangenziale sud sono illegittime per mancanze di segnaletica e scarsa informazione – e continua – Vanno annullate, anche perché non si cambia il limite di velocità ogni settimana. Su questo andremo fino in fondo. Se a qualcuno di voi viene notificata una sanzione per eccesso di velocità oltre i 90 mi contatti in privato”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. La disputa conferma una cosa sola: la casse pubbliche, dopo settant’anni di repubblica postbellica contraddistintasi per una gestione della casa pubblica sprecona e corrotta, sono oggi semivuote e bisogna riempirle, di riffe o di raffe, con le buone o le cattive (nel caso, multavelox assurdi). In quanto a Rolfi, gli ricordiamo che in quella mangiatoia pubblica si sono sempre trovati a loro agio pure i leghisti, come dimostra proprio oggi il sequestro di 7,7 milioni di euro per evasione fiscale (2,4 milioni solo del 2011-2012) di Belsito, il tesoriere allegro (con i nostri soldi) della Lega Nord verdefazzuolata.

  2. Non sa più a cosa attaccarsi, adesso è arrivato alle multe per eccesso di velocità, la prossima battaglia politica per cosa sarà? Le cacche dei gatti?

  3. ” GHE PENSI MI ” Si vede che Lega e Forza Italia sono molto, molto alleati, anche nel linguaggio. Seguiremo attentamente gli sviluppi della generosa proposta di Rolfi. Ma credo che PAGHERETE TUTTO alla ( leghista ) Provincia di Brescia.

  4. Perché scrive \” mi contatti in privato \” ? Perché il Sig. Rolfi, considerato che riveste cariche pubbliche,, non pubblica un suo riferimento, un indirizzo o un telefono a cui possano accedere i 2.000 padani che hanno preso la multa ?

  5. Le persone multate non hanno comunque rispettato le regole, sono quindi degli incivili. E’ a queste persone che guarda la Lega sperando che poi la votino ? Se fosse cosi sarebbe il massimo dello squallore politico.

RISPONDI