Fa lo slalom tra le auto e minaccia un poliziotto con la mazza da baseball: 37enne nei guai

0
Bsnews whatsapp

Più che un incontro è stato uno scontro quello avvenuto giovedì sera, intorno alle 21.15, tra un assistente capo della Questura di Brescia, libero dal servizio, e il guidatore 37enne di una Mini, con diversi precedenti penali, che dopo aver sorpassato diverse auto a destra e a sinistra ha minacciato il pubblico ufficiale che gli ha intimato l’alt.

Il fatto è avvenuto nel Comune di Rezzato in via Mazzini, all’altezza dell’Ipermercato “Rossetto”, in direzione Brescia. Il poliziotto, allarmato per la condotta dell’autista il quale, a velocità sostenuta continuava a sorpassare gli altri veicoli sia da destra che da sinistra, invadendo anche in più occasioni l’altra corsia di marcia, ha sospettato che l’uomo fosse a bordo di un’auto rubata o avesse appena commesso una rapina. Intenzionato a farlo desistere da quella condotta pericolosa che metteva a repentaglio non solo la sua incolumità ma anche e soprattutto quella degli altri automobilisti, l’Assistente Capo ha inseguito la Mini.

Giunto a Sant’Eufemia, all’altezza dell’incrocio semaforico tra Viale Sant’Eufemia e Via Indipendenza, il poliziotto è riuscito ad affiancare l’auto e, abbassato il finestrino, si è qualificato al conducente della Mini invitandolo a fermarsi. L’uomo in tutta risposta ha brandito una mazza da baseball in legno e con fare minaccioso ha intimato al poliziotto di lasciarlo in pace. Ovviamente l’inseguimento è proseguito fin quando, entrato nell’area di servizio del distributore di benzina Tamoil, l’uomo è stato bloccato dal poliziotto che ha fermato la propria macchina in maniera tale da impedirgli di ripartire.

L’Assistente ha invitato così H.P., cittadino bresciano del 1978 a consegnargli la mazza da baseball e, raggiunto da una Volante chiamata nel frattempo in ausilio, ha proceduto alla sua identificazione. Con numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, H.P. è stato condotto in Questura ed indagato per minacce a Pubblico Ufficiale e possesso ingiustificato di armi o oggetti atti ad offendere.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Per fortuna non è successo niente di grave ma un’idiota del genere non dovrebbe nemmeno averla, la patente! Non si può mettere a repentaglio la vita di altri perché voi fare il pirla in macchina. Certa gente dovrebbe stare in galera almeno di danni in giro non ne possono fare. Lodi invece al poiziotto che è riuscito a fermarlo, col pericolo che venisse colpito con la mazza da baseball. Complimenti alle forze dell’ordine che rischiano la vita tutti i giorni catturando deficienti come questo!!!

RISPONDI