Auto senza assicurazione piena di arnesi e merce rubata: tre gli indagati

4
Bsnews whatsapp

Un controllo nella norma che si è rivelato molto più complesso del previsto. Gli agenti, nella serata di ieri, 19 gennaio, alle 19.50 circa, hanno fermato in via Borgosatollo una Fiat Brava con a bordo tre soggetti.

Alla guida un cittadino bresciano del 1984 senza patente in quanto revocatagli dalla Prefettura di Brescia nello scorso mese di giugno. L’auto risultava inoltre senza copertura assicurativa e tutti e tre i soggetti, italiani e di età compresa tra i 20 e i 30 anni, erano gravati da precedenti penali per reati contro il patrimonio.

Gli agenti hanno così esteso il controllo all’autovettura rinvenendo sotto il sedile di guida alcuni arnesi atti allo scasso tra cui delle forbici, delle punte di trapano ed un cacciavite, tutti deformati. Sotto il tappetino anteriore dell’auto, lato passeggero, i poliziotti hanno inoltre rinvenuto uno smart-phone marca Samsung, privo di carta sim, di cui i tre non sapevano spiegare la provenienza. Tramite la rubrica del telefono stesso i poliziotti hanno così contattato il numero corrispondente alla voce registrata come “casa”. Dall’altro capo della cornetta ha risposto un cittadino residente a Borgosatollo che nei giorni scorsi era stato derubato del contenuto all’interno della sella del suo scooter parcheggiato in strada, tra cui il cellulare.

I tre sono stati quindi condotti in Questura ed indagati in concorso per ricettazione e possesso di arnesi atto allo scasso. Il conducente è stato inoltre indagato per guida senza patente e l’auto è stata posta in sequestro amministrativo e fermo amministrativo temporaneo  per 30 giorni e affidato in custodia alla sua proprietaria.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

4 COMMENTI

  1. Mi continua a divertire questo soggetto (africano!) che inveisce e critica sempre noi, quasi siamo la causa di tutti i mali, quando per generazioni gli africani sono stati sottomessi e sfruttati dagli inglesi e dai francesi che hanno fatto danni incalcolabili. Ma su di loro mai una parola… forse perchè non lo sa nemmeno lui, tanto è ampia la sua cultura…

  2. A me invece fanno divertire le persone che rispondono alle sue provocazioni come se fosse davvero un africano…e che poi mi vengono a dire che l’avevano capito e che facevano apposta a far finta di non aver capito, contorto come ragionamento. Ma quelli che mi fanno divertire di più sono quelli che si indignano se accusati di razzismo (è razzismo chiedere che vengano applicate le leggi? è razzismo preoccuparsi per la propria sicurezza?), ma poi se ne escono con frasi che dimostrano che è proprio così…

RISPONDI