Ospitaletto, 18enne minaccia l’amica e aggredisce i carabinieri

0

Un pomeriggio di follia finito con otto capi d’accusa per una 18enne bresciana di Ospitaletto.

Inizia tutto con una 21enne che si reca alla caserma dei Carabinieri di Ospitaletto per denunciare una sua conoscente che da giorni le chiedeva denaro tramite la chat di WhatApp minacciandola di ritorsioni se non l’avesse accontentata. Proprio mentre stava dettando la denuncia sul cellulare della 21enne sono arrivati messaggi e fotografie dalla 18enne che si ritraeva mentre danneggiava la sua abitazione.

A quel punto i militari si sono recati sul posto e, dopo aver verificato che qualcuno aveva cercato di sfondare la porta d’ingresso, sono riusciti a trovare la 18enne e l’hanno accompagnata in caserma. Lì, la giovane ha iniziato dapprima a danneggiare le poltroncine della sala d’attesa con una lima per le unghie per poi minacciare i carabinieri con calci e pugni.

La colluttazione con la giovane è durata qualche minuto, finché i militari non sono riusciti ad immobilizzarla, non prima però che fosse riuscita a rompere il labbro a uno di loro. La donna è stata quindi arrestata e subito dopo trasportata nel reparto di Psichiatria dell’ospedale civile di Brescia dove attenderà la convalida dell’arresto. Tra i capi d’accusa tentata estorsione, tentata violazione di domicilio, resistenza e violenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, minaccia aggravata, danneggiamento aggravato, porto di oggetti atti offendere.

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY