Economia finanziaria, lezioni in classe in collaborazione con Ubi banca

0

L’Ufficio Scolastico Territoriale di Brescia, in collaborazione con UBI Banco di Brescia, offre l’opportunità di organizzare interventi formativi su tematiche di carattere finanziario indirizzati alle classi delle scuole secondarie di secondo grado di Brescia e Provincia, con particolare riguardo alle classi quarte e quinte, al fine di favorire la comprensione dell’economia finanziaria, dei suoi meccanismi e tecnicalità, arricchendo le opportunità formative garantite dai programmi scolastici.

 

Gli interventi formativi si articoleranno in una o più lezioni svolte da Funzionari della Banca  e potranno focalizzarsi su varie tematiche, in primis di carattere economico-finanziario (fondamenti e analisi dei mercati finanziari, criteri di valutazione del merito creditizio, assegnazione rating nell’ambito degli accordi di Basilea, forme tecniche di concessione del credito, ecc.), nonché focus su scenari internazionali, temi legali e/o societari, percorsi di internazionalizzazione, ecc..

Tempi e modalità di fruizione delle lezioni potranno essere condivisi e gli argomenti potranno altresì essere declinati ad hoc, sulla base di specifiche esigenze formative. I Dirigenti scolastici degli Istituti secondari di II grado di Brescia e Provincia hanno già ricevuto comunicazione dall’Ufficio Scolastico Territoriale con indicazioni inerenti le opportunità formative offerte.

 “L’UST di Brescia, in collaborazione con UBI Banco di Brescia – dichiara  Mario Maviglia, Dirigente Reggente dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia – da sempre molto sensibile ai temi della formazione e dell’istruzione, offre una grande opportunità di conoscenza del sistema economico-finanziario e bancario agli studenti, avvicinandoli sempre più  al mondo del lavoro. Uno degli obiettivi qualificanti del sistema di istruzione è infatti quello di preparare i giovani ad affrontare le sfide del futuro con consapevolezza e competenza. Grazie al sostegno di UBI Banco di Brescia, la scuola può confrontarsi con il Territorio in un itinerario economico-sociale, aiutando i giovani ad acquisire strumenti di conoscenza sempre più adeguati.”

“Siamo particolarmente soddisfatti – dichiara Stefano V. Kuhn, Condirettore Generale del Banco di Brescia – di presentare questo progetto che testimonia concretamente il legame privilegiato del nostro Istituto con il Territorio, ove siamo cresciuti nel tempo perseguendo uno stile ispirato a criteri di responsabilità sociale, che consideriamo un tratto distintivo della nostra identità e del nostro Fare Banca per Bene, investendo sul futuro dei giovani, sulla loro formazione e sulle loro peculiari esigenze, in sinergia con le organizzazioni del Territorio deputate, nel caso specifico, a presidiare l’istruzione”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY