Bozzoli, firmato il dissequestro dell’azienda: escluso un solo capannone

0

La Procura di Brescia ha firmato il dissequestro della fonderia di Marcheno, l’azienda dell’imprenditore scomparso Mario e luogo dove l’uomo è stato visto vivo per l’ultima volta. La fonderia era chiusa dal 13 ottobre: 5 giorni dopo la scomparsa dell’uomo. Resta escluso dal provvedimento il capannone che contiene le scorie ancora sotto analisi, al vaglio della anatomopatologa Cristina Cattaneo.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome