Mercato dei grani e piazzale Arnaldo prossimi alla trasformazione: ecco cosa cambia

0
Bsnews whatsapp

Mercato dei Grani e piazzale Arnaldo pronti a cambiare volto. Come scrive Bresciaoggi, la struttura che si sviluppa sul lato apposto dei locali, la cui gestione è stata affidata alle società Val di 90 e Due Gi dovrà essere ristrutturata in alcune parti e ospiterà negozi dedicati al food&beverage. Si apriranno pasticcerie, gelaterie, bar, una birreria e negozi a tema, mentre i piani superuiori saranno occupati dagli uffici di commercialisti e da una sala ristorante, con prossima apertura probabilmente già in primavera.

Diverso il discorso per la piazza il cui progetto è in fase di definizione da parte della Loggia. Il Comune vorrebbe eliminare la grande striscia verde al centro del piazzale e rendere l’intera piazza pedonale e quindi vietata alle automobili, ma la Soprintendenza non è molto d’accordo, specie sulla prima opzione. L’architetto marco Fasser ha paura che togliendo l’aiuola si crei confusione e i bar possano approfittarne per allargare lo spazio esterno, mentre preferirebbe che fosse condotto uno studio sulla pianta originale della piazza mantenendo i lampioni storici che vi fanno parte.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Ma come si può pensare di eliminare un giardino in mezzo alla piazza ?? È il Sig. Fasser noto conservatore , ricordo ancora il diniego a mettere pannelli voltaici in centro , e ora abbiamo le polveri sottili , si limita ad essere un po in disaccordo??

  2. L’idea di una grande piazza pedonale mi piace. Bella idea.. Poi resto perplesso sulla paura che i bar ne aprofittino per allargarsi. Mettete meno pattuglie coi multavelox e mandateli a spiegare il verbo ai baristi. Semplice no?

  3. Ma il famoso progetto del sindaco Tentenna redatto da una sua sostenitrice che lavora in comune arch. Petissi, che secondo la stampa utilizzava prodotti copiati da una azienda di cui lei stessa era socia che fine ha fatto??? Petissi, Fermi, Scalvini….. nomi che non dimentichiamo…Caro Tentenna!!!!

  4. Quel prato verde, peraltro manutenuto assai bene, è lì “da sempre” come i quattro antichi lampioni che lo delimitano. Eliminarlo è come eliminare un pezzo di storia di Brescia per finalità commerciali tutte da decifrare ed analizzare. Speriamo che il buon senso, storico ed architettonico, prevalga.

RISPONDI