Sgombero Zanzanù, Borghesi (Lega): i centri sociali rispettino la legge, basta giustificarli

0
Bsnews whatsapp

In merito allo sgombero avvenuto questa mattina a Desenzano, sono intervenuti il segretario provinciale della Lega Nord di Brescia Paolo Formentini e il deputato leghista Stefano Borghesi.

"Ringraziamo gli agenti della Digos per aver ripristinato la legalità sgomberando l’ex ristorante della spiaggia d’oro a Desenzano, occupato dal 21 dicembre dai "bravi ragazzi" del Magazzino 47 e del collettivo autonomo gardesano. – hanno dichiarato – Ricordiamo che nei giorni scorsi sono stati condannati in primo grado tre componenti dello stesso centro sociale, accusati di aver distrutto un gazebo della Lega Nord in corso Zanardelli a Brescia. Atti antidemocratici e situazioni di illegalità come queste non devono più verificarsi. Anche i centri sociali devono comportarsi rispettando le regole e non devono credere di poter agire al di fuori della legge. A fronte di episodi come questi i centri sociali andrebbero chiusi immediatamente e non giustificati" concludono Formentini e Borghesi.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Sentire esponenti della Lega parlare di rispetto della legge è come sentire Himmler parlare di rispetto dell’umanità.
    A proposito, saluti al loro collega di partito Edoardo Rixi e in bocca al lupo per il processo.

  2. Già, come se gli altri sono immacolati… E poi, sempre paragoni alle dittature e a mostri nazisti. Mi sembra di vedere i filmati del fascismo rimontati dopo la guerra che usavano colonne sonore inquietanti per dare l’idea del terrore che si viveva in quei tempi. I miei nonni, invece, dicevano che non erano veri ed era tutto il contrario…

  3. ma perché scomodare Himmler? Quando puoi citare mille nomi di infami partigiani che uccisero senza ragione a guerra finita cittadini che avevano il solo torto di non pensarla come loro (e non erano fascisti)?? Come quelle merd@ comuniste che sterminarono la brigata partigiana Osoppo in località Porzûs! Non cerchiamo distante… i nomi li abbiamo qui… Cercate magari anche tra i nomi dei GRAZIATI dal “buon” pertini… e vedrete che di assassini partigiani ne troverete… Quindi non scomodiamo esempi lontani…. di merd@ da citare ne abbiamo!!!

  4. DaYOU REPORTER:IT:” Con questo non si deve dimenticare che il regime di Mussolini attivò anche in Italia una politica razzista con le leggi antiebraiche del 1938 e che dal 1943 al 1945 la Repubblica di Salò collaborò attivamente con i nazisti alla deportazione e allo sterminio degli ebrei.
    Nell’aprile 1941 gli eserciti italiano e tedesco occuparono la Jugoslavia che venne smembrata: la parte settentrionale della Slovenia venne annessa al Reich e la zona centrale della Dalmazia diventò italiana. Anche in queste zone i fascisti istituirono dei campi di concentramento per civili e la popolazione locale fu oggetto di un acceso razzismo fascista. In questi campi le condizioni di prigionia furono durissime e portarono alla morte migliaia di persone, tra cui molti bambini. Il campo più grande fu quello allestito sull ‘isola di Arbe (Rab).” Queste sono invenzioni o sono cose storicamente vere ?

  5. x@perchè. Quelle che citi non sono invenzioni, sono verità. Come sono verità quelle che mi hanno sempre raccontato i miei nonni. Al genocidio fascista posso aggiungere anche la Risiera di S. Sabba a Trieste. Ogni genocidio va condannato, non è che il genocidio fascista è da condannare, mentre quello armeno no, per esempio. Ogni regime ed ogni governo poi ha le sue luci e le sue ombre. Se vogliamo vedere, per esempio, il discorso delle leggi razziali, si potrebbe anche obiettare che tali provvedimenti sono stati presi alla luce di un’alleanza con Hitler che imponeva certi provvedimenti. Noi, per esempio, con la Nato, siamo stati impestati di basi militari ovunque, proprio perchè eravamo zona di confine fra est e ovest. Il fascismo ha invaso la Jugoslavia? E’ vero. Come è vero che anche altri regimi, nel passato, hanno invaso la penisola italiana: Napoleone, l’Austria, i Piemontesi con tutto ciò che ha comportato in termini di uccisioni, anche di civili. Tutte cose sbagliate comunque. Enfatizzare quel regime come l’origine di tutti i mali però mi sembra eccessivo. Fa parte della storia, va analizzato come periodo storico. E con questo condanno tutti i genocidi, di destra, di sinistra, di convenienza (colonialismo) e tutte le guerre perchè sono state TUTTE ingiuste dal momento che hanno ucciso l’umanità.

RISPONDI