Uccide la moglie a coltellate, liti e depressione all’origine dell’omicidio-suicidio

0

All’origine della tragedia che ha portato alla morte dei coniugi residenti in via Cefalonia ci sarebbero liti furiose e la depressione di lui, legata ad alcuni problemi di salute. E’ quanto hanno ricostruito fino a questo momento gli inquirenti dopo che la scorsa notte Paolo Piraccini, 56 anni titolare di una pizzeria d’asporto ha ucciso a coltellate la moglie Marinella Pellegrini, di un anno più giovane in seguito ad una tremenda lite.

Dopo averla accoltellata a morte, l’assassino ha chiamato il cognato annunciandogli l’intenzione di farla finita. Il cognato ha avvertito immediatamente i carabinieri che si sono recati nell’appartamento di via Cefalonia. Per evitare che l’uomo la facesse finita gettandosi sotto un treno sono stati bloccati anche i convogli in arrivo a Brescia.  Un’ora più tardi l’uomo ha imboccato l’A4 contromano al casello di Ospitaletto e poco dopo si è scontrato frontalmente con un tir. Incidente che gli è stato fatale.

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY