Uccide la moglie a coltellate e si schianta in A4. Storia di un dramma annunciato

0

La malattia del marito la preoccupava, ma quello che la preoccupava maggiormente era la depressione nella quale era caduto e che gli aveva tolto la voglia di reagire.

Marinella Pellegrini, uccisa a coltellate dal marito Paolo Piraccini, titolare di una pizzeria d’asporto, che poi si è tolto la vita andando a schiantarsi contro un tir in A4, era una donna riservata anche se, come riporta il Giornale di Brescia, qualcosa aveva fatto trapelare della situazione che viveva ogni ogni giorno in famiglia: “Un paio di mesi fa mi aveva confidato che il marito, operato due anni prima di tumore, non voleva più fare i controlli dall’oncologa. Lei aveva insistito, cercando di convincerlo a ripensarci, magari cambiando medico”.

Il tentativo di farlo reagire innescava in lui una profonda rabbia, sfociata in una tremenda lite nella serata di lunedì 1 febbraio quando l’uomo, esasperato, ha impugnato il coltello e l’ha colpita a morte.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. credo che la depressione sia una malattia sottovalutata alla quale bisognerebbe dare maggiore peso viste le continue conseguenze tragiche che porta con sè, per se stessi e per la società. Far finta di nulla vuol dire accettare che succedano tragedie come questa

LEAVE A REPLY