Omicidio-sucidio, i famigliari di Marinella: la malattia di lui non centra con il delitto

0

Emergono nuovi particolari dell’omicidio-suicidio avvenuto lunedì sera in città. E’ il Giornale di Brescia a riportare le parole della famiglia di Marinella Pellegrini, accoltellata a morte dal marito, Paolo Piraccini, 56 anni, che dopo averla quasi decapitata si è tolto la vita imboccando l’autostra A4 e scontrandosi con un Tir.

I famigliari della donna, che vivono nella grande casina di Bagnolo Mella, sono disperati non solo per la sua morte ma perché si sarebbe potuta evitare: “Marinella voleva allontanarsi dal marito e lui questo non lo accettava. La malattia (di Paolo Piraccini, ndr) non c’entra nulla con quanto accaduto”. Da quanto raccontano l’assassino tre anni fa aveva avuto un tumore “dal quale è guarito Lui però continuava a sentirsi un malato. Era sempre aggressivo. Purtroppo quanto accaduto non è stato un fulmine a ciel sereno”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY