Belsorriso schiaccia Padova e sigla la dodicesima vittoria

0
Bsnews whatsapp

Tanti applausi per Belsorriso, ecco come termina la prima giornata del girone di ritorno. Eppure giocare contro la seconda in classifica (a pari punti con Trescore, che però batter 3-1 in casa Cerea in match tiratissimo) poteva lasciare spazio a più risultati, ma è maturato il migliore, un netto 3-0, l’ottavo della stagione, che non lascia spazio alle venete. Le Ali ha lottato ed è stata anche in vantaggio all’interno dei set, ma messa alle corde ha dovuto cedere alla supremazia delle bianco-nere, perdendo quindi la seconda piazza e facendo segnare -6 da Brescia capolista.

Niente sorprese per coach Mazzola che opta per Saveriano in palleggio, Baldi opposto, Garavaglia e Rinaldi in banda, Lapi e Dall’acqua al centro, Portalupi libero. Sulla sponda padovana troviamo Avenia al palleggio, Secco in opposto, Crepaldi e De Bortoli in banda, Cheli e Caneva al centro, D’ambros libero. Viene osservato un minuto di silenzio per il lutto che ha colpito il nostro capitano Manu Leggeri, rimasta vicino alla sua famiglia in questi giorni.

L’inizio di gara non si mette benissimo per Belsorriso perché a causa di un paio di invasioni a rete concede alle ospiti di prendere il largo. Brescia però si desta velocemente, e con pazienza e la giusta dose di grinta rientra punto su punto trovando il pareggio a quota 11. Due scambi infiniti portano Millenium avanti, Rinaldi chiude con un gran muro. Garavaglia lancia Brescia in fuga e Baldi è insidiosa al servizio per il 20-12 con un ace. Le Ali Padova però sfrutta 3 errori ingenui delle padrone di casa per rifarsi sotto, Rinaldi alla gran botta passa sopra il muro avversario ma è Padova a fare un altro break fino a portarsi a -2. Mazzola chiama il tempo per riorganizzare le sue, che non deludono perché affondano 25-21.

Secondo set che si apre nel segno dell’incertezza, con le due formazioni punto a punto (8-6 al primo tempo tecnico). Poi è Belsorriso a provare l’allungo con un ace di Baldi, il match si fa teso, nessuna delle due formazioni vuole mollare. Ci pensa Lapi sia di potenza che di astuzia in fast (86% in attacco per lei e 3 muri punto) a regalare il 16-13. Le venete si rifanno sotto 16-16 e la partita sembra destinata a finire punto a punto, quando, sul 19-18 per Brescia, l’attacco delle bianco-nere diventa implacabile e fanno un break di 6 punti con Garavaglia a chiudere il set con un ace 25-18.

Per Padova cambio in banda con Moro per De Bortoli e in regia Marangoni rileva Avenia. La miglior formazione per muri del girone ne realizza solo 2 in 3 set a Brescia, che invece ne piazza ben 8 ai danni delle venete, di cui 4 nel terzo set. Parziale che però parte in salita per Brescia 6-8 al time-out obbligato. Sull’ace subito del 6-9 dentro Biava per Rinaldi, e nonostante un altro punto subito (6-10) la mossa è vincente perché Belsorriso riparte e si porta a -2. Un splendida pipe di Garavaglia regala il vantaggio alle sue 14-13 e un ace di Dall’acqua mette un break di distanza fra le due formazioni. Baldi macina punti, Saveriano smarca Garavaglia che va di potenza in mezzo al muro, le percentuali in attaccano salgono (64% nel set) e Biava chiude il match 25-19 con un gran diagonale.

 

 

Belsorriso Millenium Brescia – Le Ali Padova 3-0 (25-21, 25-18, 25-19).

Belsorriso Millenium: Dall’Acqua 3, Baldi 16, Garavaglia 14, Portalupi (L), Biava 2, Rinaldi 10, Saveriano, Dall’Ara 1, Lapi 9. A disposizione: Ghisolfi, Gabrielli Allenatore: Mazzola. Assistente: Zanelli.

Le Ali Padova: Angelini, Marangoni 2, Avenia 1, Moro 3, Crepaldi 6, De Bortoli 7, Cheli 10, Secco 7, D’ambros (L), Caneva 6. A disposizione: Donato, Lunardi. Allenatore: Amaducci. Assistente: Marconi.

Millenium: 8 muri, 51% attacco, ricezione positiva 48% e perfetta 18%, 6 ace, 7 errori in battuta. Le Ali: 2 muri, 36% attacco, ricezione positiva 50% e perfetta 18%, 7 ace, 10 errori in battuta.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI