Castel Mella, la videosorveglianza passa alla fibra

0

L’Amministrazione comunale di Castel Mella punta sulla sicurezza. Nei prossimi giorni verrà individuata l’azienda alla quale sarà affidato l’incarico di eseguire il progetto del nuovo sistema di videosorveglianza basato sulla fibra. Un sistema innovativo e all’avanguardia dal punto di vista tecnologico, che è finalmente giunto all’inizio della fase operativa della sua realizzazione.

In estrema sintesi il progetto si propone di riqualificare le diciassette telecamere attualmente esistenti, ma ormai obsolete, ed introdurre un sistema tecnologicamente al vertice dell’evoluzione. Una strumentazione che offrirà un contributo prezioso alle forze dell’ordine per il controllo del territorio e una protezione sempre più efficace della sicurezza:

"La sicurezza – spiega l’assessore Alessandro Prudenzi – al giorno d’oggi rappresenta un bene fondamentale al quale la nostra amministrazione ha dedicato dall’inizio del suo mandato un doveroso occhio di riguardo. Abbiamo cercato di rendere sempre più stretta ed efficace la collaborazione con le forze dell’ordine impegnate sul territorio (dai Carabinieri alla Polizia Locale) e questo nuovo progetto di videosorveglianza costituisce l’ulteriore, eloquente testimonianza di questo interesse costante. Le telecamere che già erano in funzione, in effetti, sono obsolete e malfunzionanti. Proprio per questo abbiamo deciso di riqualificare l’intero sistema e lo abbiamo fatto utilizzando le soluzioni più all’avanguardia offerte dalla moderna tecnologia. In questo senso, possiamo sintetizzare che il sistema che entrerà pienamente in funzione in primavera utilizzerà il collegamento in fibra e già questo elemento da solo garantisce risultati molto importanti, tanto che le nuove telecamere saranno ad alta definizione e potranno funzionare anche in assenza di luce. Il tutto, inoltre, sarà collegato a portali che permetteranno la lettura delle targhe degli automezzi in transito, offrendo così un contributo importante alla sicurezza del nostro territorio e alla conoscenza di quello che vi accade. Questa lettura elettronica delle targhe, infatti, consentirà di ottenere in tempo reale tutti i dati più importanti che riguardano la vettura in questione, ci diranno se è in regola con la revisione, se è stata pagata l’assicurazione o se è inserita nella “black list”, l’elenco delle automobili segnalate perché rubate o per vari altri motivi. In una parola potremo conoscere chi transita a Castel Mella e le possibili problematiche collegate. Il nuovo sistema di videosorveglianza – termina l’assessore Prudenzi – consentirà un controllo mirato e costante del territorio e potrà rivelarsi un prezioso aiuto per le forze dell’ordine per proteggere la sicurezza e prevenire episodi spiacevoli sul territorio di Castel Mella. Uno strumento prezioso in più che presto potrà diventare una bella realtà a servizio di tutta la nostra comunità".  

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY