Inquinamento acqua, problema cromo risolto. Ora serve depurare la falda

8
Bsnews whatsapp

L’emergenza cromo è finita, con la depurazione delle acque da parte di A2A che ha permesso di azzerare la concentrazione di cromo nell’acqua, ma resta il pericolo falda, pesantemente inquinata da fonti che continuano ad immettere veleni, come ha chiarito un recente studio dell’Arpa.

Sono serviti 4 milioni di investimento per depurare le acque bresciane dal cromo. Orta però gli sforzi si dovranno concentrare su un problema annoso come quello dello scarico illegale di sostanze tossiche da parte di alcune aziende che hanno portato ad un’alta concentrazione di veleni nella falda bresciana. Il problema non riguarda solo la salute ma anche i costi per tutti i cittadini visto che per depurare la falda servono diversi milioni di euro come ha dimostrato il caso del cromo.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

8 COMMENTI

  1. Sentendo le dichiarazioni dell’Ass. Fondra non sono state per niente azzerate le percentuali di cromo nell’acqua, ma diminuite a +2. Questo per dovere di cronaca.

  2. Il problema della falda deriva da almeno un secolo e mezzo di sversamenti dalla Valtrompia fino a Brescia. L’unica cosa seria che si può fare è impedire ulteriori inquinamenti. Il resto sono parole al vento.

  3. con fondar siamo davvero nei guai… ricordare i nomi degli assessori presunti verdi paccani, brunelli, fondra con loro abbiamo avuto inceneritore, terza linea e caso via riccobelii….. verdi di cosa????

  4. Non è un caso che i verdi siano scomparsi dalla scena politica perchè ipocritamente erano più orientati ai compromessi e alle cadreghe! Quanto a Fondra è semplicemente uno del PD e con questo si è detto tutto…..

  5. Giusto. I 4 milioni per il cromo sono stati investiti tutti da “A2A Ciclo idrico”. Per l’inquinamento della falda si parla di scarico illegale di “alcune aziende”. Se così fosse, vorrebbe dire che ci sono aziende già conosciute e riconosciute come inquinanti. Dunque, loro per prime dovrebbero essere chiamate a sostenere i costi per depurare la falda, non i cittadini. O no ?

RISPONDI