Gli antagonisti: riallacciate le utenze alla villetta degli orrori occupata

0

Nelle villetta di via Ugolini, teatro nel 2005 della mattanza di Guglielmo Gatti contro gli zzi, Aldo Donegani e Luisa Di Leo, è tornata la vita e la luce. Quella accesa sotto il portico, quella di un bimbo ghanese che gioca felice e ignaro di quanto sia successo lì.

Mamma e papà intanto spazzano il portico insieme agli attivisti per l’emergenza casa che hanno evitato loro la strada.

Per il collegamento con l’energia elettrica è bastato rialzare il contatore, mentre acqua e gas mancano ancora, anche se gli antagonisti ci stanno lavorando. Intanto i parenti di Luisa Di Leo, ancora sotto choc dalla notizia dell’occupazione, sono tornati nella casa per recuperare ricordi e oggetti di valore. Intanto l’occupazione ha portato all’apertura di una vicenda amministrativa e giudiziaria che troverà risposte nella sedi opportune.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Posso solo immaginare chi pagherà la corrente, l’acqua, il gas ? I proprietari della casa ? Bravi gnari antagonisti, continuate così ! Prima o poi pagherete tutto eh..

  2. se mi fa più piacere che una famiglia abbia trovato sistemazione o vedere tutti questi bavosi ringhiare e grugnire impotenti. In ogni caso, bene così.

  3. L uomo depresso,di destra è solo dispiaciuto,perché dovevano farlo,loro è darlo ad una bella famiglia bresciana doc in cattiva situazione economica . Ma invece non l han fatta perché alla fine chi ci omesso vere ente al,più bisognoso ê la componente di sinistra ( anche estrema ) . Se invece hai,problemi di evasione o di latte allora si che la lega ti aiuta

  4. pagava le bollette per dieci anni? E’ bastato “rialzare il contatore…”!!?? Provi qualsiasi quaglione a non pagare tre bollette di seguito e poi vediamo che fa A2A. C’è puzza di bruciato…

  5. Rispondo a “Non so”, ore 16.54. Difficile replicare alla tua grettezza e meschinità. Chiedo solo: ma non saresti felice di ospitarli a casa tua? Se inizi ad accampare scuse dicendo che vorresti ma non puoi, vale anche per te il discorso già fatto (inutilmente) ad altri: posso venire a casa tua ad aprire i tuoi cassetti per prendere quello di cui DECIDO IO di avere bisogno? Per caso sei contento anche per i familiari della signora uccisa? O li metti tra i “bavosi che ringhiano e grugniscono impotenti”? Vergognati.

  6. Rispondo a “Alex”, ore 17.36. Puoi riscrivere in italiano, così magari si capisce esattamente cosa vuoi dire? Cosa pensi dei familiari della signora uccisa? Li metti tra i “depressi di destra”?

  7. Il diversamente bianco dovrebbe andarsene da questo paese portandosi dietro i magazzinari e quelli come loro che sono la rovina di questo paese.
    Avete lo zozzo nel vs DNA

  8. Sai solo fare il provocatore in internet o sai anche dirlo in faccia certe cose ? semplice nascondersi ma questo è nel DNA del tipico una di di destra

  9. Ci siamo noi italiani che tante volte avremo bisogno di qualcosa, nessuno ci aiuta. Io sono ho provato a chiedere il contributo sulle bollette , sapete quanto erogavano in un’anno? 20€. Non paghi le bollette, piombano i contatori. Non paghi assicurazione auto! Non ti permettono più di utilizzare l’auto. Ho visto un extracomunitario che ha a ccumulato intorno ai 14mila € di canoni d’affitto non pagati, cosa gli stanno facendo ? Nulla! Non ha pagato le utenze ! Ha fatto molto casino negli uffici A2A e le hanno nuovamente erogate , esistono video che ho scaricato. Minacciare di morte , e si ! E nessuno gli fa qualcosa . Mi ha mandato due volte a pronto soccorso , una volta col bacino inclinato ,la seconda volta sono rimasta appesa al mezz’aria al balcone per fortuna , muscoli brace distesi è una gran paura ed io ero in casa mia , cosa gli hanno fatto ? Nulla . Era stato documentato dalle forze dell’ordine che tutta la famiglia aveva cambiato residenza, per tanto non avevano più alcun diritto ad occupare . Noi italini non possiamo difenderci , non abbiamo il dovere di fare una piccola virgola fuori posto che immediatamente siamo nel caos totale, loro fanno casino ed ecco che hanno tutto. Io per poter affittare nuovamente casa mia, ho dovuto fare in anticipo un contratto d’affitto dichiarando che dal giorno , mese ,anno la casa veniva affittata al nuovo inquilino per he la A2a no voleva dare gli allacciamenti. Per fortuna il nuovo inquilino “Italiano” posso dire a gran voce e felice di dirlo è una persona onesta, brava , corretta ecc. Chi di voi dice poveri a queste persone che occupano , anche se la casa era disabitata , senza alcuna correttezza , per davvero gli ospiti in casa loro e poi tra due o tre mesi si troveranno nel casino per liberarsene ,ma ospitateli voi , sul serio e ora di smetterla nel tenerli la parte..,

  10. Non è giusto,occupare le case ma è giusto secondo me se sono vuote da più di dieci anni e nessuno le rivendica in forma giuridica o economica è giusto darle a chi ne ha bisogno .
    È un ragionamento sbagliato ?

  11. Dopo aver ripetuto la lezioncina mandata a memoria “nessuno rivendica la casa in forma giuridica o economica”, mi spieghi perché i parenti della signora uccisa sono venuti a vedere cosa stava succedendo? Non hai ancora risposto se i familiari della signora uccisa li consideri dei “depressi di destra”. O rispondi solo a quello che ti fa comodo?

  12. si, pari un disco rotto! Io non lo so se sono depressi o di destra o tutte e due le cose; la casa non è più loro proprietà (uno è stato nominato “custode giudiziario”, probabilmente proprio per questo aveva il dovere di “andare a vedere”) e comunque hanno recuperato gli oggetti che ritenevano interessanti.

  13. “Mochela lè”, se vuoi, lo dici a tua sorella. Capisco che non hai argomenti, ma che sai solo ripetere le lezioncine imparate. Ma se uno è “custode giudiziario”, mi spieghi come fai ad affermare che “nessuno rivendica la casa in forma giuridica”?

  14. Ancora non hai capito che l’immobile non appartiene a nessuna persona fisica? Al momento dell’occupazione era stato assegnato al Demanio; forse era in attesa di essere messo ancora una volta parzialmente all’asta (alle aste già andate deserte era messa all’incanto solo la mansarda e parte del garage che, ovviamente, nessuno ha voluto acquistare) e quindi tutto lo stabile avrebbe continuato semplicemente a degradarsi. Lo sai cos’è un custode giudiziario e quali compiti ha? Informati e capirai, così forse cambi musica. By the way, mia sorella non polemizza in maniera insulsa, quindi non ho bisogno di dirle “mochela lé!”.

  15. L, ‘ azione va interpretata come provocatoria x sensibilizzare l opinione pubblica sulla possibilità di assegnare case vuote da almeno dieci a chi ne ha bisogno a prescindere dalla razza o religione . Ipotizziamo che ci siano anche solo 100 case di cui nessuno rivendica la proprietà e non sono appetibili dal,punto vista economico vuol dire salvare 100 famiglie . . Nel caso in cui non ci sia nessuna richiesta ( e solo,in quel caso !! ) un organo statale per ogni comune assegna a chi ne ha bisogno tramite una graduatoria . Quindi in un certo senso bisogna ” ringraziare” chi ha occupato ( e purtroppo avrà delle conseguenze ) perché ci permette di parlare e confrontarci su un argomento che fino a ieri non era in discussione ossia l assegnazione di case private vuote di almeno dieci anni. Facciamo un esempio così è chiaro a tutti . Posseggo una casa a Gottolengo e non mi interessa averla perché abito,sul,lago. Non riesco a vederla e nemmeno affittarla perché non la vuole nessuno in quella,zona , non posso donarla perché ci sono delle spese notarili importanti. Facciamo una legge che mi permette di regalarla al comune a costo zero e ed esso l affida al,sig rossi Mario . Mi sembra che sia un idea da approfondire
    Anche perché credo ci siamo tantissime abitazioni disabitate sorprattutto nella,bassa

  16. Caro ignoto delle 19.53, se tu pensi che una proprietà demaniale non sia di nessuno forse sei tu quello che dovrebbe informarsi. Il Demanio siamo io, te e tua sorella (quella che non polemizza: impara da lei): io non posso arrogarmi la pretesa di disporre a mio piacimento dei beni tuoi e di tua sorella. O pensi invece che io possa? In tal caso, dimmi dove abiti e ti mando qualche bisognoso a vedere come vuole disporre impunemente dei tuoi beni.

  17. Rispondo ad “Alex”, 20.57. 1) Ma tu la casa a Gottolengo ce l’hai e me la vuoi regalare? Guarda, non preoccuparti: penso io alle spese notarili. Oppure nella casa di Gottolengo (di proprietà di qualcun altro) ci vuoi andare ad abitare gratis “perchè hai bisogno”? 2) Il Magazzino47 è per caso un “organo statale” che assegna case (NON SUE!!!) a chi vuole? Ma parli sul serio?

  18. I parenti dei Donegani hanno riavuto tutto quello che c’era nell’appartamento e che, come l’abitazione, era diventato di proprietà statale. Loro, gentilmente, hanno lasciato dei mobili e delle suppellettili che non interessavano loro alla famiglia di Opoku. La loro unica preoccupazione è quella che l’appartamento del piano superiore, all’asta, venga venduto. Il ritorno della vita in quella villetta, della normalità fatta di bambini che giocano e di genitori che si prendono cura dell’abitazione, farà perdere a quell’edificio l’aspetto tetro e macabro che aveva e sarà quiandi anche più facile che qualcuno acquisti l’appartamento del primo piano più mansarda. Quelli che commentano senza sapere i fatti o sono disinformati o sono in malafede. Con i fratelli della moglie di Donegani non c’è alcuna contrapposizione!

  19. Sai che fare una legge come dici tu vorrebbe dire che i comuni o l’Aler (bisognerebbe individuare quale ente acquisirebbe l’immobile) diventerebbero proprietari loro malgrado di edifici fatiscenti (perchè nessuno donerebbe case agibili) con tutti i problemi di ristrutturazione e costi elevatissimi che già hanno aler e comuni? E infatti già con quelli che possiedono hanno questi problemi e tanta gente (vedi Milano) occupa case popolari inagibili di proprietà comunale o Aler. Quindi succederebbe ancora che rimarrebbero chiuse perchè inagibili. Mi sembra un po’ infantile la tua proposta, francamente…

  20. xAlex: guarda che lo puoi già fare quello che dici, cioè donare ad un ente un fabbricato tuo, nessuno te lo impedisce. Bisogna poi vedere se quell’ente lo vuole ricevere. E’ come quando anni fa i frontisti delle strade vicinali volevano donare il sedime della strada dissestata al comune e il comune poi doveva fare tutte le opere (asfalto, luce, fogne). Risposta del comune: arrangiatevi, non la vogliamo nemmeno gratis!

  21. Rispondo a Si
    Rileggi cosa ho scritto e impegnati sulla lettura e apprendimento.
    La casa di Gottolengo era un esempio , valuta l,azione del magazzino come provocazione per far discutere di un problema case disabitate da più dieci anni e famiglie che richiedono abitazioni . Forse c è la possibilità s di unire i due problemi ad un costo zero . Regolamentato da un ente ( non il magazzino ) imparziale che assegna e mette in contatto i due interlocutori con meno burocrazia e tempi di attesa lunghi ( come è adesso ) . Anche se sono poche case diamole a chi ne ha bisogno con una graduatoria di merito.

  22. L agibilità delle case è,in effetti un problema che non avevo valutato. Si potrebbe fare una legge solo,per le case agibili ma non ha senso. Si potrebbe dare la case a delle cooperative ( rosse verdi nere bianche ) che hanno l,obbligo di ristrutturarle per darle poi a dei canoni mensili agevolati ai richiedenti o comunque farne sedi con più nuclei familiari. C è comunque un problema di fondo che bisogna trovare un punto d incontro a questi due estremi : La richiesta di case vs case vuote da troppi anni

  23. Benvenuto nel mondo reale, Alex. Probabilmente sei giovane, quindi ti si può concedere l’attenuante dell’ingenuità e della voglia (spero sana) di voler cambiare il mondo. Sappi che, al netto delle solite storture all’italiana, la nostra società è organizzata in modo tale che con i soldi delle tasse si finanzino alcuni servizi, tra i quali l’edilizia sociale. Quindi quello che tu chiedi, esiste già in forma organizzata: GESCAL, ERP, ALER, etc. Qui abbiamo invece qualcuno (che non è la famiglia ghanese e non è un “organo statale”) che vuole prendersi quello che vuole come e quando vuole (casa, utenze). Capisci bene che non può funzionare così: altrimenti domani arriva da te uno che vuole la tua bicicletta e se la prende (lampadina accesa: ***”è un esempio!”***, così “è chiaro a tutti”).

  24. Guarda che il problema di fondo sono i soldi che, come sempre mancano. Anche dare a cooperative l’onere di ristrutturarle, mi dovresti dire dove andrebbero ad attingere i soldi, posto che le darebbero a canoni irrisori o gratis. Non sta in piedi il discorso. E poi ci sono già enti preposti a questo. Il problema è che qui da noi siamo troppi e troppi hanno bisogno. Se fossimo meno ci sarebbero più risorse per tutti.

  25. Scusami, ma credo sia ora di smetterla di farci prendere per il naso da chi vuole convincerci che non ci sono i soldi (non ce l’ho con te, ma con chi ha diffuso questa falsità). I soldi ci sono e sono pure tantissimi, solo che vengono spesi nell’interesse di alcuni a discapito di altri. Le banche falliscono? Ecco che si trovano i soldi per salvarle. Dei falliti costruiscono opere inutili come la Brebemi? Ecco che si trovano centinaia di milioni per tappare le voragini che hanno creato. I padroni del mondo costruiscono costosissimi e difettosissimi aerei da guerra? Ecco che saltano fuori 13 miliardi per comprarne a decine e ne salteranno fuori molti di più per mantenerli. Questi sono solo pochissimi esempi che dimostrano che i soldi ci sono. Ma potrebbero essercene molti di più, se si volessero fare gli interessi delle persone comuni e non quelli dell’oligarchia. Tanto per dirne una, se lo stato italiano pagasse lo stesso interesse che le banche private pagano alla BCE, sarebbero disponibili 70 miliardi di euro l’anno. E se vogliamo guardare al problema particolare all’origine di questa vicenda, quando qualcuno dice che le case popolari sono poche e non bastano, dovremmo ricordarci delle canaglie che, a partire dagli anni Ottanta, hanno svenduto ai privati il patrimonio immobiliare pubblico, a partire da quello che era nelle mani degli enti previdenziali come l’INPS, con le famose cartolarizzazioni per fare cassa.

  26. Ma la giunta Del Bono che dice avvalla….La proprietà è storicamente base della civiltà quando una proprietà viene espropriata da terzi con motivi che non spetta me giudicare ma senza la lecita autorizzazione è una violenza…e come tale deve essere punita….Ci vorrebbe un po’ di pulizia un po’ di ordine…Ma il ghanese deve proprio abitare in Italia …se non riesce non ha da mantenersi può rientrare nella sua amata terra…e invece nel paese di Pulcinella no…trova i paladini dell evasione del diverso che li regalano la Casa..peccato sia di altri…
    Io la domenica mi alzo alle 4 a lavorare dopo che ho lavorato tutta la settimana perché non riesco a pagare le bollette..il ghanese se vuole puo venire con me una mano serve sempre….certo si prende poco…ah no è impegnato dovrà pulire il giardino della nuova casa….bah….tutto al contrario

  27. Ma che schifo… Se verranno riattivate indebitamente le utenze acqua e gas da parte di A2A inoltrerò immediatamente denuncia, in quanto non si possono fare attivazioni senza valido titolo di possesso (acquisto, contratto registrato, comodato ecc…). Ma la questura dov’è?????? Il rispetto delle regole vale solo per gli altri e non per il Sig. Gobbi??? A proposito…. quest’ultimo “signore” risulta cointestatario di una trentina di appartamenti: quanti ne ha messi a disposizione per le emergenze?

  28. Ma che schifo… Se verranno riattivate indebitamente le utenze acqua e gas da parte di A2A inoltrerò immediatamente denuncia, in quanto non si possono fare attivazioni senza valido titolo di possesso (acquisto, contratto registrato, comodato ecc…). Ma la questura dov\’è?????? Il rispetto delle regole vale solo per gli altri e non per il Sig. Gobbi??? A proposito…. quest\’ultimo \”signore\” risulta cointestatario di una trentina di appartamenti: quanti ne ha messi a disposizione per le emergenze?

  29. x@22.53 Ok, i soldi ci sono, sono spesi male. Questi discorsi sono sessant’anni che li sento e sono sicuro che dall’unità d’Italia già si sentivano. In 150 anni nulla è cambiato nella gestione del denaro pubblico. Che fare? Continuare con questi slogan, tipo quello sull’evasione? Che si risolve? Niente. Tutto continua imperterrito. Perciò? Dobbiamo cambiare forma di stato? Fare una rivoluzione? Per arrivare dove? Intanto siamo in troppi e i soldi a disposizione, al netto di tutto quello che dici, non sono sufficienti. Perciò o ci accontentiamo sempre di poco e più siamo meno abbiamo, oppure ci mettiamo in testa che non possiamo ospitare cani e porci perchè la coperta è corta. Quando avremo risolto, se si risolveranno, i problemi che dici e saremo una seconda Svizzera, allora potremo occuparci anche dei problemi del mondo.

  30. x@22.53 Ok, i soldi ci sono, sono spesi male. Questi discorsi sono sessant’anni che li sento e sono sicuro che dall’unità d’Italia già si sentivano. In 150 anni nulla è cambiato nella gestione del denaro pubblico. Che fare? Continuare con questi slogan, tipo quello sull’evasione? Che si risolve? Niente. Tutto continua imperterrito. Perciò? Dobbiamo cambiare forma di stato? Fare una rivoluzione? Per arrivare dove? Intanto siamo in troppi e i soldi a disposizione, al netto di tutto quello che dici, non sono sufficienti. Perciò o ci accontentiamo sempre di poco e più siamo meno abbiamo, oppure ci mettiamo in testa che non possiamo ospitare cani e porci perchè la coperta è corta. Quando avremo risolto, se si risolveranno, i problemi che dici e saremo una seconda Svizzera, allora potremo occuparci anche dei problemi del mondo.

LEAVE A REPLY