Tangenziale sud, cartelli dei limiti mal posti. La Polizia valuta di annullare le multe

0
Bsnews whatsapp

Multe si, multe no: questo è il dilemma. Dilemma che affligge la Provincia di Brescia e che, secondo quanto dichiarato al Corsera di Brescia dal comandante della Polizia Provinciale, Carlo Caromani, potrebbe far perdere al Broletto tra i 3 e i 400mila euro di incassi: “Dobbiamo essere per primi i tutori della legalità, se vengono applicate sanzioni dove mancano i presupposti saremmo dalla parte del torto e se il precetto non viene comunicato correttamente è come se il segnale non ci fosse mai stato”.

La questione è sempre quella dei cartelli che imponevano la diminuzione della velocità da 110 a 90 km/h in tangenziale sud durante il periodo che va dal 30 dicembre al 14 gennaio per abbassare le polveri sottili. La Provincia in quel caso aveva posizionato i nuovi cartelli solo sul lato destro della carreggiata e non su quello sinistro come impone la legge. Ciò potrebbe risparmiare agli oltre 5mila automobilisti che hanno superato il limite provvisorio di 90Km/h una multa dai 56 euro (e zero punti) ai 169 euro (e tre punti).

Il presidente della provincia Pierluigi Mottinelli aveva ribadito più volte che le multe erano assolutamente legittime, ma Caromani non sembra della stessa idea: “Sulle tangenziali di Bergamo, Milano, Mantova e Verona il limite è ribadito anche sulla sinistra. La segnaletica deve essere prima di tutto chiara. Questa è una scelta tecnica a favore dei cittadini”. Idea supportata anche dalle parole di Francesca Poma, coordinatrice dei giudici di pace di Brescia, che ha spiegato al Corsera che “eventuali ricorsi contro le sanzioni a 90km/h avrebbero buone probabilità di riuscita perché i limiti devono essere ben specificati. A maggior ragione se temporanei”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. ma per essere chiari…. le multe non sono nemmeno state emesse a quanto sembra…. tanto sono sicuri del lavoro che hanno fatto. Bravo Mottinelli… bella figura!

RISPONDI