Alterneranno scuola e lavoro: concessi cinque contratti di apprendistato

0

Con la firma nei giorni scorsi di cinque contratti di apprendistato di primo livello, Associazione Industriale Bresciana, attraverso la sua Fondazione cui fanno capo le attività legate all’Education, è tra i primi soggetti sul territorio a sperimentare questo strumento innovativo, introdotto poco più di un mese fa da Regione Lombardia, prima regione italiana a recepire il sistema duale sviluppato sulla base del modello tedesco.

Cinque allievi del Centro di Formazione AIB che frequentano i corsi nelle sedi di Ome e Castel Mella (due tecnici motoristi, due elettrici e uno elettronico), hanno infatti iniziato un percorso grazie al quale potranno conseguire il titolo di studio alternando formazione in aula e lavoro in azienda.

Autoelite di Costa Volpino, Autoriparazioni Cameletti di Sarezzo, Elettrotecnica M&M di Cellatica, Farmasi di Brescia e Fc Impianti Elettrici di Monticelli Brusati sono le aziende che ospiteranno i giovani per la loro prima esperienza di lavoro.

AIB considera l’apprendistato di primo livello un eccellente strumento, in grado di coniugare la formazione in azienda con l’istruzione professionale erogata dal Centro Formazione AIB nell’ambito dei sistemi regionali di istruzione e formazione, e un’opportunità sia per il giovane apprendista che impara facendo, sia per l’impresa che può affinare le competenze dell’allievo secondo i propri bisogni. Grazie a questa modalità di apprendistato i giovani del Centro Formazione AIB, già a diciassette anni hanno l’opportunità di svolgere, in piena sicurezza e retribuiti, il lavoro che hanno scelto e al contempo di continuare a formarsi a scuola.

“Il prossimo anno crediamo che il nuovo contratto di apprendistato di primo livello potrà avere una distribuzione più equilibrata tra le diverse tipologie di azienda e ci aspettiamo una crescita, anche perché la nostra proposta sarà strutturata per contratti di apprendistato articolati su 4 giorni alla settimana in azienda e un giorno alla settimana dedicato alla frequenza di lezioni presso i Centri di Castel Mella e di Ome. Riteniamo che questo possa rappresentare un primo esempio virtuoso di alternanza scuola-lavoro, sulla quale Governo e Regione hanno puntato molto”, dichiara Paola Artioli, vice presidente di AIB per l’Education e presidente di Fondazione AIB.

Ammontano già a oltre 9 milioni di euro le risorse stanziate dalla Lombardia per il bando destinato ai contratti di apprendistato di primo livello nei percorsi di istruzione e formazione regionali.

Comments

comments

LEAVE A REPLY