Green Hill, il pm Cassiani: confermare le condanne del primo grado

0
Bsnews whatsapp

Nessun ribaltone. Nel corso processo d’Appello, che si è aperto oggi, il sostituto procuratore aggiunto pm Ambrogio Cassiani ha chiesto la conferma delle condanne per i vertici di Green Hill, il cosiddetto canile lager di Montichiari (chiuso il 18 luglio 2012) in cui migliaia di beagle venivano allevati in condizioni disumane e poi sottoposti a esperimenti di ogni genere.

In primo grado il veterinario e il gestore della struttura erano stati condannati a un anno e sei mesi, mentre il direttore a un anno. Per la pubblica accusa le pene sono da confermare, anche se dalla politica e dal mondo animalista si invoca un inasprimento.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Ma chissenefrega dei cani, anche se li uccidonofanno bene xke aiutano la scienzia quindi se è per il bene del uomo ben venga !! I soliti moralisti

RISPONDI