Musil di Rodengo, da venerdì 4 marzo inizia la nuova stagione

0

Allestita nello spazio centrale del museo la mostra “In trincea: breve viaggio nella Grande Guerra”. Riapre al pubblico, dopo la breve chiusura invernale, il Museo dell’Industria e del Lavoro di Rodengo Saiano. Una mostra permanente dedicata al cinema, una sala cinematografica, più di 2.000 reperti, e, al centro dell’esposizione permanente, l’allestimento scenografico di una trincea della Grande Guerra lunga più di 22 metri. Tra sacchi di sabbia, tavole, filo di ferro o spinato, si snoda, con una linea a zig zag, la trincea tutta realizzata con materiali d’epoca per permettere al visitatore di vivere le atmosfere e le suggestioni del fronte. Scoppi, spari, esplosioni rendono ancora più realistica l’esperienza museale. Il percorso espositivo della mostra prosegue, con una ricca collezione di documenti, medaglie, uniformi ed effetti personali dei combattenti, per chiudersi con la proiezione di una serie di filmati storici, in parte dedicati alla Guerra Bianca in Adamello. I 3.500 metri quadrati espositivi del MUSIL si sviluppano tra travi d’acciaio, lastre di vetro e con partei che raggiungono l’altezza di 11 metri. In un un’atmosfera industriale di moderna architettura, il museo ospita le principali collezioni di macchine e reperti testimoni della storia della produzione manifatturiera bresciana e nazionale. Nel grande spazio interno sono collocati una serie di pezzi di grandi dimensioni e peso che raccontano alcuni capitoli della storia della tecnologia industriale, a partire dagli inizi del ‘900 sino agli anni ’60 del secolo scorso; tra gli altri, il Cinemobile Fiat 618 del 1936, un’autoblinda Ansaldo del 1941, un antico torchio litografico, il prototipo di una roulotte, due grandi modelli di centrali nucleari (Caorso e Trino 2). Le macchine e gli oggetti medio-piccoli, collocati su ampie scaffalature, provengono da numerosi settori produttivi: tipografico, cinematografico, dei mezzi di comunicazione, informatico, meccanico, tessile, conciario, alimentare, ecc. In particolare si segnalano alcuni motori diesel, macchine utensili, macchine per la lavorazione delle pelli, grandi reperti del settore elettrotecnico e, soprattutto, gli elementi principali del gigantesco laminatoio Franchi-Gregorini del 1930. Molto ricca la collezione sulla storia del cinema rappresentata sia macchine che pellicole, e anche moltissimi disegni per film a cartoni animati. La mostra permanente, "Dentro il cinema", fornisce una panoramica sintetica dei fondamentali passaggi che hanno caratterizzato la nascita e lo sviluppo del cinematografo. Inoltre, la sala cinema consente, grazie ad un touch screen e ad un’ampia offerta di filmati, di gustarsi la visione di un film, di un cartone animato o di un carosello, comodamente seduti in una poltroncina da cinema anni ’50.

Orari di apertura Venerdì 14:00 – 18:00 Sabato 14:00 – 19:00 Domenica 14:00 – 19:00 Contatti Musil – Museo dell’industria e del lavoro di Rodengo Saiano Via del Commercio 18 – 25050 Rodengo Saiano – Brescia, Italia Tel. +39 030 68 13 487 – Fax +39 030 68 11 343 Web: http://www.musilrodengosaiano.it

Per prenotazioni e informazioni sulle visite guidate al museo e sui laboratori didattici: Stefano Guerrini (Responsabile organizzazione visite guidate) Tel. +39 340 37 04 813 – Email: rodengosaiano@musil.bs.it  

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY