Brescia trafitto dal Lanciano. Ferrari stende le Rondinelle, che scivolano all’ottavo posto

0

Doveva essere la gara che chiudeva al meglio la settimana del grande rilancio, è stato invece un naufragio. Il Biondi di Lanciano è stregato, per la terza stagione consecutiva. Il Brescia perde 1-0 contro la squadra di casa, allenata dall’ex rondinella Primo Maragliulo che dal suo arrivo ha totalizzato 13 punti in 6 partite. Gioca male, in modo confuso, senza idee. E viene punito da Nicola Ferrari, l’uomo che in provincia ha giocato con Lumezzane e Salò ma mai con le rondinelle, che lo respinsero più volte. L’atteso Bonazzoli resta a guardare, ci pensa lui a siglare la rete pesantissima per le sorti dei frentani, ad oggi salvi nonostante i 2 punti di penalizzazione.

Il rammarico maggiore, per il Brescia, arriva dall’occasione fallita al 41′ da Geijo dopo il gol al 31′ di Ferrari, lasciato libero a centro area (Minelli non immune da colpe, pessima uscita) per un comodo colpo di testa. Nella ripresa, Boscaglia si inventa qualche cambio "stravagante" rispetto al solito, con il giovane Bertoli rilanciato nella mischia e il passaggio al 4-3-1-2 senza grandi risultati. Per impegno il pareggio non sarebbe nemmeno demeritato, ma nè Cragno nè Casadei (subentrato al grande ex a inizio ripresa) mandano mai realmente in affanno il Lanciano. Che si prende i tre punti, mentre il pullman che riporta a casa la Leonessa è pieno di domande tornate di nuovo senza risposta. In classifica, si passa dal sesto all’ottavo posto seppur sempre in zona play off.

IL TABELLINO

LANCIANO – BRESCIA 1-0 

RETE: Ferrari al 31’pt

LANCIANO (4-3-3): Cragno (1’st Casadei); Vastola, Rigione, Amenta, Di Matteo; Rocca, Bacinovic, Vitale; Di Francesco (32’st Turchi), Marilungo, Ferrari (40’st Di Filippo). A disposizione: Boldor, Bonazzoli, Padovan, Di Benedetto, Milinkovic, Giandonato. Allenatore: Maragliulo

BRESCIA (4-2-3-1): Minelli; Venuti, Caracciolo Ant., Calabresi, Coly; Martinelli, Mazzitelli (38’st Abate); Kupisz (16’st Dall’Oglio), Morosini, Embalo (16′ st Bertoli); Geijo. A disposizione: Arcari; Camilleri, Lancini N., Marsura, Rosso, Mangraviti. Allenatore: Boscaglia

Arbitro: Aureliano di Bologna.

Note: angoli 7-5. Ammoniti: Vastola, Di Matteo, Calabresi

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY